Cerca

Ricordare il sacrificio di Palatucci

L'evento

La cerimonia dedicata al questore di Fiume che salvò tanti ebrei.
In ricordo delle vittime delle foibe. Il 10 febbraio è la giornata del ricordo dove si commemorano le vittime delle foibe oltre all’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra. Nella mattinata di venerdì in piazza Beato Giovanni Palatucci si è svolta una solenne cerimonia che ha visto la presenza di numerose autorità militari e istituzionali, alla quale è seguita la deposizione di una corona d’alloro davanti al monumento.



Alla cerimonia sono stati presenti anche gli studenti dell’Iis “Viola Marchesini” accompagnati dai loro insegnanti. Giovanni Palatucci è stato un questore reggente di Fiume che è riuscito a salvare oltre 5000 ebrei dopo la decisione di Hitler dell’eliminazione di massa. E’ stato poi catturato dalle SS ed internato nel campo di concentramento di Dachau dove morì a soli 36 anni.



Tutti i presenti si sono poi spostati all’interno della sala consiliare di Palazzo Celio, dove i rappresentanti delle istituzioni hanno voluto dare il loro contributo nel ricordare questa giornata. “E’ una giornata dedicata ad un avvenimento importante della nostra storia che non dobbiamo dimenticare - dichiara il presidente della Provincia Marco Trombini - Il tutto portando come esempio il questore Giovanni Palatucci, un modo per sottolineare l’esistenza di esempi positivi che purtroppo al giorno d’oggi non fanno più molta notizia”.



Il servizio completo sulla Voce in edicola il 10 febbraio
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy