Cerca

Di Vittorio, l'ora degli atti

Comune

Piazzale Di Vittorio 2.jpg

Piazzale Di Vittorio a Rovigo

Entro fine mese si definiranno i passi amministrativi per la riqualificazione. Il sindaco Bergamin: “Si va avanti”. L’assessore Saccardin relazionerà alla maggioranza.
Via uno sotto l’altro. Potrebbe essere questo il senso della nuova riunione di maggioranza convocata dal sindaco Bergamin per il 28 febbraio. Si tratta della riunione di preconsiglio, in vista della riunione d’aula del 2 marzo, che avrà anche l’obiettivo di fare il punto della situazione su due importanti progetti di palazzo Nodari: la cessione e riqualificazione di piazzale Di Vittorio e il Passate Nord. Argomenti che avrebbero dovuto essere affrontati lunedì scorso fra i gruppi di maggioranza, ma che sono stati posticipati all’ultimo giorno del mese.


Fra i punti principali proprio il tema piazzale Di Vittorio, altro snodo centrale dell ’amministrazione Bergamin, che arriva pochi giorni dopo il via libera alla chiusura del lodo Baldetti. Via uno sotto l’altro, quindi, anche se lo stesso primo cittadino specifica che “si tratta di portare avanti un percorso individuato dall’amministrazione comunale nelle scorse settimane. Un percorso che prevede passaggi politici e amministrativi, e che necessita di essere condiviso con i gruppi che sostengono questa amministrazione. Tempi? Prematuro parlarne, ma la riqualificazione dell’area di piazzale Di Vittorio resta un punto fondamentale del mio mandato amministrativo. Si tratta di dare un volto nuovo ad uno dei biglietti da visita della città, vicino al multipiano. In poche parole si va avanti”.


A presentare i temi di Di Vittorio e Passante Nord sarà l’assessore ai lavori pubblici Gianni Antonio Saccardin, che, a proposito del piazzale, si limita a dire: “Stiamo mettendo la basi per il confronto all’interno della maggioranza, dando così seguito alla decisione del consiglio che ha approvato il piano delle alienazioni”.


La riqualificazione del piazzale di Vittorio è stata decisa dal Comune di Rovigo dopo che per molti anni figurava nel piano delle alienazioni senza mai una seria prospettiva di realizzazione. Ora però c’è già una ipotesi, forse qualcosa di più di una semplice ipotesi, di progetto. Che alla base ha il conferimento gratuito del piazzale ad Asm spa in cambio di una compartecipazione ai futuri utili che gli investimenti sull’area garantiranno.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy