you reporter

Degrado

Il Corso trasformato in discarica

Sacchi di rifiuti e ingombranti lasciati sui marciapiedi . Ancora una volta le isole ecologiche usate come immondezzaio

Il Corso trasformato in discarica

Il Corso del Popolo ormai sembra essersi trasformato in una grande discarica a cielo aperto. E le sue isole ecologiche, più che ecologiche, sembrano isole di rifiuti. Perché chiunque passi di lì si sente in diritto di potervi scaricare qualunque cosa, anche fuori dai contenitori, senza pensare - o fingendo di non sapere - che certe tipologie di rifiuto lì proprio non dovrebbero stare. Anche per una questione di decoro.

Eppure, sul Corso - il salotto buono di Rovigo - ci sono rifiuti di tutti i tipi, con una certa predilezione per quelli ingombranti, scaricati sul marciapiede. Basta fare due passi per rendersene conto.

Siamo all’inizio del Corso, dal lato di ponte Marabin, all’altezza dell’incrocio con vicolo Maneo. Qui, l’isola ecologica è composta di diversi bidoni. Eppure qualcuno si è divertito a scaricarvi un materasso, di quelli grandi, pure piuttosto sporco. Da buttare, di sicuro. Ma non lì. Non è la prima volta che capita: solo pochi giorni fa, in quello stesso punto, c’era una brandina. Non solo: oltre al materasso, c’è anche una sedia con le ruote, di quelle da ufficio, ovviamente scassata.

Un’altra sedia da ufficio, questa volta senza ruote, fa brutta mostra di sé, invece, in via Umberto I, appena dall’altra parte del Corso rispetto a piazza della Repubblica. Con questa, anche sacchi di immondizia lasciati fuori dai bidoni. Insomma, una vera e propria discarica.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl