you reporter

Salute

Vaccini, controlli dei Nas nelle scuole materne polesane

I carabinieri stanno effettuando ispezioni e verifiche a campione in quattro fra Materne e asili nido per verificare la veridicità delle autocertificazioni presentate dai genitori

Proprio nelle stesse ore in cui la Camera ha deciso di mantenere l’obbligo della vaccinazione per gli studenti fino a 16 anni, sono partiti i controlli del Nas per appurare l’autenticità delle autocertificazioni presentate dai genitori dei bambini in età da asilo nido e scuola materna o del certificato vaccinale.

La legge Lorenzin vieta la frequenza a Nido e scuole materne ai bimbi che non siano stati vaccinati e prevede invece una multa per i genitori degli alunni delle scuole elementari e medie che non abbiano adempito all'obbligo. 


I carabinieri dei Nas hanno dunque dato il via ad una serie controlli a campione nelle province del Veneto, compresa Rovigo. A Padova non sono emerse irregolarità. Due sono state riscontrate a Vicenza e alcune a Venezia, mentre in Polesine i controlli sono ancora in corso.

In questi primi giorni di Nido e Materna, tra l'altro, molti genitori no vax pare stiamo tenendo a casa i bimbi piuttosto che rischiare il loro allontanamento.

"Se troviamo una posizione irregolare, allertiamo l’Usl competente e denunciamo per falso in atto pubblico l’autore dell’autocertificazione non veritiera", hanno spiegato dal comando dei Nas.

A Rovigo le scuole interessate dai controlli sono al momento quattro, scelte - come detto - a campione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl