you reporter

Rovigo

Cubano dà in escandescenza: picchia una russa e poi i poliziotti

Notte di violenza in un bar di via Angeli. Feriti anche una dipendente e una ragazza intervenuta per sedare la rissa. Per il ragazzo, fermato, solo i domiciliari.

Cubano dà in escandescenza: picchia una russa e poi i poliziotti

22/11/2018 - 13:07

La scorsa notte, la Squadra Volante ha arrestato un cubano di 23 anni per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e per danneggiamento.

Pochi minuti prima dell'una di notte una volante è stata chiamata ad intervenire in via Angeli, vicino al Piccolo Bar, a causa di una violenta lite avvenuta all'interno del locale tra un cubano, la sua ragazza marocchina e una giovane cittadina russa.

Durante la lite, il ragazzo si è scagliato contro la russa minacciandola e tentando di prenderla a pugni e di colpirla con una sedia. Nel tentativo di fermarlo una dipende del locale è rimasta ferita ed è stata poi trasportata al pronto soccorso.

Gli agenti hanno rintracciato poco distante prima la russa e poi la coppia. Nonostante la presenza degli agenti, alla vista della ragazza russa il giovane le si è scagliato contro, minacciandola e tentando nuovamente di colpirla. Nella circostanza, due agenti delle volanti sono stati colpiti dal ragazzo, riportando contusioni che rendevano necessaria una successiva visita al Pronto Soccorso.

Nell'occasione anche la volante della Polizia di Stato veniva danneggiata dall’azione violenta del giovane. L’uomo, definitivamente bloccato, veniva condotto in Questura, tratto in arresto e, su disposizione del pm di turno, tradotto in regime di custodia nella sua abitazione di Rovigo, in attesa dell’udienza di convalida che si terrà domani 23 novembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl