you reporter

VOCI PER LA LIBERTA'

Una doppia, storica vittoria

Primo premio assoluto per i Grace N Kaos, ai quali va anche il riconoscimento del pubblico

“Siamo felicissimi e molto emozionati. Non ce lo aspettavamo, dobbiamo ancora elaborare le emozioni vissute su quel palco”. Queste sono le prime parole di Stefano Sottovia, chitarrista della band Grace N Kaos, reduce da una grande vittoria. È stata infatti la formazione musicale rodigina ad aggiudicarsi il Premio Amnesty International Italia nella sezione Emergenti con il brano “Nero”. Ma non basta: i Grace N Kaos hanno vinto anche il premio del pubblico in occasione del festival “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty” che si è svolto a Rosolina Mare tra il 18 e il 21 luglio.

Un grande orgoglio, nonché un importante riconoscimento per la band dal momento che i Grace N Kaos, primi rodigini ad aggiudicarsi il premio assoluto dopo 22 anni, avranno anche la possibilità di effettuare un tour di otto concerti promosso dal NuovoImaie. Il tema centrale dell’edizione di quest’anno era la frase “Sui diritti umani non si torna indietro” e la canzone dei Grace ha colpito proprio per il profondo legame che condivide con la concretizzazione del rispetto dell’uomo, anche in campo lavorativo. “Nero” infatti è un brano che parla di caporalato e di sfruttamento nel lavoro, argomenti purtroppo ancora molto attuali.

“Ci sono tante cose che vorremmo dire, ma la prima innanzitutto è una parola sola: grazie – afferma Sottovia - Grazie perché partecipare ad una manifestazione simile per noi era un sogno nel cassetto. Ci abbiamo provato diverse volte e finalmente questo 2019, anno ricco di impegno e soddisfazioni, è stato il momento buono. Ci siamo presentati con una canzone che sapevamo essere forte, ma mai avremmo pensato di arrivare a vincere un premio tanto prestigioso. Siamo scossi, ma felici. Abbiamo vissuto un festival meraviglioso e ben organizzato, fatto da persone che mettono il cuore in ciò che fanno”.

E aggiunge: “Questo per noi è un punto da cui ripartire. Dopo tanti anni di sacrifici e lavori insieme, tra alti e bassi, siamo arrivati ad un grande traguardo. Da qui il nostro animo si riempie di energia e ora siamo già in studio per produrre inediti che vedranno la luce alla fine di quest’anno o all’inizio del prossimo”.

Segnante anche la possibilità di conoscere Roy Paci, che ha offerto alla band rodigina la possibilità di prendere parte il prossimo anno a MayDay, concerto-manifestazione a Palermo in favore dei diritti umani. “Conoscere Roy Paci è stato importante perché è una persona semplice e umile. Ma soprattutto è un nostro punto di riferimento perché lo seguiamo da molto e vederlo sullo stesso palco con noi è stata un’emozione unica” commenta il chitarrista.

La canzone “Nero” dei Grace N Kaos sarà inoltre inserita nella compilation realizzata ogni anno insieme ai brani degli altri finalisti e verrà distribuita in tutta Italia. Una strada in salita, quella della band rodigina, il cui orgoglio più grande è quello di aver ancora una volta parlato di diritti, di umanità, di possibilità di rimanere umani. Perché è anche grazie alla musica che le cose possono cambiare. In meglio.

 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl