you reporter

ECOAMBIENTE

Rifiuti: obiettivo Tari puntuale

Nei progetti della società partecipata c’è la bolletta modulata a seconda dei conferimenti

Rifiuti: obiettivo Tari puntuale

Il presidente di Ecoambiente, Marco Trombini

Le cariche del nuovo cda di Ecoambiente da ieri sono ufficiali. La riunione formale davanti al collegio dei revisori dei conti presieduto da Laura Drago, con il direttore tecnico della società Valerio Frazzarin, è andato a buon fine: Marco Trombini è il nuovo presidente della società che gestisce il ciclo dei rifiuti; l’amministratore delegato, senza compenso in quanto è in pensione, è Giancarlo Lovisari e il componente del cda è Michela Bacchiega.

Il collegio dei revisori dei conti ha presentato l’azienda. “Abbiamo un faldone enorme da studiare - sorride Trombini - adesso ci aspetterà un anno di lavoro intenso. Ci sono obiettivi importanti tracciati anche dall’ente bacino di rifiuti. Il grande obiettivo e decisamente il più importante è la ‘tariffa puntuale’. In sostanza ogni polesano dovrebbe riuscire a pagare per quello che conferisce, una vera rivoluzione. E’ un obiettivo potente ma ci si deve dare anche questo scopo, visto che tante province del Veneto la stanno già applicando”. Il problema è come. Da tempo, ad esempio, è in ballo il progetto della “raccolta porta a porta” su Rovigo, annunciata e mai partita.

Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di oggi 13 agosto 2019

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl