you reporter

REGIONE DEL VENETO

13 milioni di euro per la bonifica

In Veneto sono in arrivo altri finanziamenti per i consorzi di bonifica. “Si tratta di altri 41 milioni di euro destinati ad opere infrastrutturali irrigue”

13 milioni di euro per la bonifica

13/12/2019 - 18:14

13 milioni di euro per opere da realizzare dai consorzi di bonifica polesani. In Veneto sono in arrivo altri finanziamenti per i consorzi di bonifica. “Si tratta di altri 41 milioni di euro destinati ad opere infrastrutturali irrigue”. Esprime soddisfazione per questo importante successo l’assessore regionale Giuseppe Pan, che oltre ad avere la delega all’agricoltura ha anche quella alla bonifica. Sono risorse del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali provenienti dal fondo pluriennale finalizzato al rilancio degli investimenti delle amministrazioni centrali dello Stato e allo sviluppo del paese per il periodo 2019-2028 che destina 300 milioni di euro complessivi di cui 295 milioni di euro alle opere irrigue. I 41 milioni di euro assegnati al Veneto saranno destinati a progetti di risparmio, ottimizzazione e manutenzione del sistema irriguo dei consorzi di bonifica Brenta, Alta Pianura Veneta, Adige Po e Delta del Po.

“Mi complimento con la governance dei consorzi di bonifica, che con le loro capacità progettuali hanno elaborato tempestivamente progetti definitivi ed esecutivi, immediatamente cantierabili, mirati all’ottimizzazione dell’uso della risorsa idrica irrigua. Grazie a tali capacità tecniche e manageriali il Veneto ha potuto conseguire questo importante risultato in termine che aggiunge 41 milioni di euro ai 161 milioni di euro di fondi comunitari assegnati al Veneto dal programma nazionale in materia irrigua”.

In particolare per il Polesine ci sono 6 milioni di euro per il completamento della rete irrigua alimentata dalle derivazioni dal fiume Adige a valle di Rovigo. Inoltre 7,2 milioni per il consorzio Delta Po per il rifacimento di tratti di canalette irrigue deteriorate nella zona nord occidentale dell’isola di Ariano e installazione di misuratori di portata.

Intanto domani i 10 consorzi di bonifica del Veneto rinnovano le proprie assemblee consortili. Sono chiamati al voto 1.548.723 elettori, cioè tutti i proprietari di immobili e di fondi iscritti al catasto consortile. Si tratta di 566.261 contribuenti agricoli (proprietari di terreni agricoli) e di 982.462 extra-agricoli, cioè i contribuenti ‘urbani’. Vanno a rinnovo i 206 componenti delle assemblee consortili. “I consorzi - spiega l’assessore Pan - investono in prevenzione e sicurezza e rappresentano un presidio fondamentale non solo per le imprese e le comunità del territorio rurale del Veneto, ma soprattutto per i centri urbani e i loro abitanti. Contribuire anche con il voto alla loro governance e al loro operato significa quindi esercitare un atto di responsabilità nell’interesse generale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl