you reporter

ANIMALI

"Troppi gatti investiti negli ultimi 40 giorni"

L'allarme lanciato dalla vice presidente dell'Associazione U.N.A.: "Con le strade poco trafficate i rodigini corrono e non riescono ad evitare l'impatto"

“I gatti restino nel loro habitat”

"L'associazione UNA (uomo natura animali) che qui rappresento, è sbigottita dalla quantità di gatti uccisi o gravemente infortunati nella nostra città dalle auto in corsa negli ultimi 40 giorni" scrive Silvia Quaglio, vice presidente dell'Associazione U.N.A.

"Ci aspettavamo che la quantità di rischi per i gatti vaganti sul territorio, randagi di colonie o anche gatti di proprietà, fosse ridotta in proporzione al numero di macchine contenuto dal periodo di quarantena . Non riusciamo a capire perchè la gente che esce per la spesa e per il lavoro, corra sui rettilinei non rispettando i limiti di velocità e di conseguenza investendo queste povere creature che , con una velocità ragionevole , potrebbero essere schivate. Oggi siamo arrivati 5 minuti dopo che un gattone bianco e nero, probabilmente di proprietà, fosse investito in via Gino Piva morendo sul colpo . Nel frattempo un'altra nostra volontaria ha portato un altro gatto, rosso, all'ennesima visita ortopedica per capire se è possibile recuperare la zampa offesa dall'incidente di un mese fa. Oipa invece ha soccorso un altro gatto , al momento tetraplegico ma ricoverato in clinica nella speranza di una ripresa miracolosa , investito ad inizio settimana in via Giacomo Giro. E potremmo continuare , ma probabilmente non siamo nemmeno aggiornate sulla quantità di tanti altri gatti lasciati morire senza che fossimo avvisate. UNA e Oipa sono pronte ad intervenire in ogni emergenza, ma questi sono problemi che davvero si potrebbero evitare con un po' di buon senso ! Tra l'altro non abbiamo risorse illimitate e abbiamo già una notevole quantità di responsabilità sulle spalle, per non parlare del fatto che siamo prossimi al periodo di abbandoni continui di gattini che , malgrado tutto, troveremo sicuramente in gran numero. Ma al di là della situazione che stiamo affrontando noi, tutti i cittadini intervenuti nei nostri post stanno confermando ciò che diciamo, uscendo per le commissioni essenziali, facendo il giretto dell'isolato con il cane, osservando semplicemente dal proprio giardino vedono continuamente automobili a velocità sostenuta. Notizia di oggi è quella di un furgone ribaltato in uno schianto in una rotatoria in commenda. Anche gli amici di Fiab pensano che la sostanziale assenza di pedoni e ciclisti abbia portato ad un aumento delle velocità delle auto. Affermano che è evidente che con strade sgombre e senza ostacoli, gli automobilisti si lascino andare più del solito a superare ampiamente i limiti di velocità, visto anche che i controlli sulle violazioni sono minori se non assenti".

"E' veramente il colmo che in questo momento difficile si debba anche temere per i pericoli legati ad un traffico automobilistico irresponsabile , speriamo che le autorità competenti intervengano prontamente".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl