you reporter

CASO TRIBUNALE

"Il sindaco sta lottando per la città. Dobbiamo essere tutti con lui"

La maggioranza fa quadrato contro chi attacca l'operato di Gaffeo sul Tribunale. "Sta facendo quello che gli ha chiesto il consiglio, cercare di mantenere il tribunale in centro"

Gaffeo: "Questa emergenza ha fatto uscire una generosità straordinaria che mi ha commosso"

Il sindaco di Rovigo, Edoardo Gaffeo

"In merito ai recenti interventi apparsi sulla stampa locale riguardo la collocazione del Tribunale di Rovigo e alla relativa azione dell'Amministrazione Comunale, è nostro dovere ricordare ai cittadini alcuni passaggi che hanno caratterizzato l'operato del Sindaco in questi mesi", comincia con queste parole il comunicato congiunto a firma di Giorgia Businaro - Capogruppo Partito Democratico con Edoardo Gaffeo Sindaco; Elena Biasin - Capogruppo Lista Civica con Edoardo Gaffeo - Perché cresca felice e Matteo Masin - Forum dei Cittadini.

"La volontà manifestata dai cittadini circa la permanenza del Tribunale in centro storico è stata raccolta dal Consiglio Comunale ed è stata sancita dal voto unanime alla mozione che chiedeva con forza lo stop al progetto di collocazione di un carcere minorile all'interno dell'ex carcere di via Verdi, sede naturale di ampliamento dell'attuale Tribunale. Chi si è sottratto o non ha partecipato al voto farebbe bene a valutare la posizione assunta da chi, del suo stesso gruppo consiliare, era presente in aula ed ha condiviso gli orientamenti emersi in Consiglio Comunale - continua la nota - Tale mozione è stata immediatamente inviata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri da parte della Presidente del Consiglio Comunale di Rovigo. Nonostante il periodo di lockdown imposto dalla diffusione del Covid-19 che, di fatto, ha bloccato qualsiasi attività a livello statale spostando le priorità sulla grave crisi sanitaria e sociale che si è andata determinando, il Sindaco Gaffeo ha onorato il mandato conferitogli dal Consiglio Comunale adoperandosi nelle sedi adeguate affinché il carcere minorile potesse trovare diversa destinazione e gli Uffici Giudiziari potessero trovare adeguato ampliamento nella sede di via Verdi".

"Urge sottolineare come il progetto di carcere minorile, imposto dal Dipartimento Amministrazione Penitenziaria senza alcuna interlocuzione con l'Amministrazione Comunale, sia il risultato dell'inerzia delle precedenti amministrazioni che non si sono mai adoperate per favorire un dialogo costruttivo e far valere le volontà dei cittadini nelle sedi opportune - continuano i capigruppo - Nella situazione attuale, è dovere dell'intera città, rappresentata dal Consiglio Comunale, sostenere l'operato del Sindaco Gaffeo che da mesi sta lavorando per rispettare le richieste dei cittadini e per concordare con il Ministero una soddisfacente risoluzione della questione. Le forze di maggioranza sono fermamente convinte della correttezza delle posizioni espresse all'unanimità dal Consiglio Comunale e del conseguente operato del Sindaco: occorre oggi che tutti coloro che hanno condiviso la necessità di lottare per il mantenimento del Tribunale in centro sostengano con forza l'azione del Sindaco di Rovigo in modo tale da far pesare la volontà della città e dei suoi cittadini presso il Ministero di Grazia e Giustizia".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • maximark

    04 Agosto 2020 - 17:05

    Non mi sembra affatto una priorità. Dove sono le piste ciclabili promesse? Perché non liberano le soste lungo le carreggiate a favore di piste ciclabili e fanno nuovi parcheggi, ad esempio? Perché non asfaltano le strade disseminate di buche pericolose?

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl