you reporter

scuola casalini

Ceramiche, video e scenari artistici dalle scuole per il compleanno di Rovigo

Un’iniziativa che celebra l’anniversario della nascita della città, ma anche Rodari e Beethoven

Ceramiche, video e scenari artistici dalle scuole per il compleanno di Rovigo

Rovigo 1100: scenari da una città medievale. Convegno e mostra concludono il progetto della Scuola Casalini che ricorda l’evento fondante della nostra città. E’ in programma domani alla scuola secondaria “Casalini” di Rovigo, in via della Resistenza, l’evento conclusivo dell’attività didattica “Rovigo 1100: scenari da una città medievale”; lo svolgimento, inizialmente predisposto al museo dei Grandi Fiumi, per motivi legati al nuovo Dpcm è organizzato negli spazi interni ed esterni dell’istituto scolastico rodigino.

Il progetto “Rovigo 1100: scenari da una città medievale” è nato dall’idea di ricordare un importante evento relativo alla storia della città, festeggiando i 1100 anni della prima notizia scritta inerente l’esistenza di un centro cittadino collocato nell’attuale Rovigo ed è la prima iniziativa pensata e realizzata nel 2020 per ricordare questo fondante avvenimento. L’attività didattica rientra tra i progetti vincitori del “bando aperto scuola 2019/20” promosso dalla Fondazione Banca del Monte di Rovigo che ha contributo alla sua realizzazione.

L’attività didattica ha coinvolto, per la prima parte dell’anno scolastico 2019/20, fino alla chiusura delle scuole conseguente all’emergenza sanitaria nazionale, i 208 studenti delle nove classi seconde e terze della scuola secondaria “Casalini” e si è realizzata durante le ore di lezione di arte ed immagine, con cadenza bisettimanale, per un impegno di più di 12 ore per ciascuna classe alle quali si devono aggiungere tutte le lezioni preparatorie e tutta l’attività di sintesi e di preparazione del convegno conclusivo, che avrebbe dovuto avere luogo, come da tradizione, a fine maggio 2020 ma il lockdown ha suggerito di spostare l’evento al nuovo anno scolastico.

Il progetto si è articolato in diverse attività: dalla ricerca storiografica della Rovigo medievale alle visite guidate in città, dalla elaborazione di vedute fino alla realizzazione di formelle in creta, dalla preparazione del convegno alla realizzazione della mostra. La giornata di sabato rappresenta quindi la conclusione dell’intero progetto e la “restituzione” alla città dell’attività svolta.

In aula magna della scuola “Casalini”, sabato prossimo, dalle 10 si alterneranno gli interventi degli studenti e di tutti gli attori del progetto.

Invitati speciali il presidente della fondazione Banca del Monte, la conservatrice del museo Chiara Vallini, il vicesindaco di Rovigo, Roberto Tovo.

Gli interventi saranno scanditi dall’esibizione dell’orchestra degli studenti del corso ad indirizzo musicale della scuola media “Casalini”. Dalle 9 alle 19, nello spazio esterno dell’istituto si potrà visitare la mostra nella quale i manufatti ceramici realizzati verranno presentati. L’esposizione avrà anche una sezione multimediale nella quale si potrà assistere alla presentazione di video, anche realizzati dagli studenti, che illustreranno le fasi delle attività svolte.

Contestualmente vi sarà anche la presentazione del video “Il cielo è di tutti”, creato durante il lockdown dai docenti e dagli studenti dell’indirizzo musicale, che celebra assieme i tre anniversari del 2020 ovvero i 100 anni della nascita di Gianni Rodari, i 250 anni dalla nascita di Beethoven e ovviamente i 1100 anni di Rovigo.

Il progetto “Rovigo 1100: scenari da una città medievale” è stato ideato da Sandra Bedetti, esponente del CPssae di Rovigo in collaborazione con i docenti di Arte, professori Zamana, Villani e Brenner, nonché con Chiara Vallini, conservatrice del museo. La realizzazione del progetto è stata curata dagli stessi docenti di Arte.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl