you reporter

CULTURA

Il virus non ferma il Teatro Sociale, la platea si sposta online. Ed è un successo

Puxeddu: "Grande partecipazione, una soddisfazione". Tovo: "Siamo entrati nelle case"

Il virus non ferma il Teatro Sociale, la platea si sposta online. Ed è un successo

Il virus non ferma il Teatro Sociale di Rovigo che conquista il pubblico anche via web: tante le attività realizzate nel 2020, nonostante l’emergenza, e migliaia gli utenti che si sono collegati ai canali Youtube e alla pagina Facebook per condividere i vari spettacoli e attività. Da marzo, sono stati 34 gli eventi pubblicati e in previsione ci sono ancora molte storiche pubblicazioni. Grandissimo il successo ottenuto, con migliaia di utenti di tutte le età, collegati per non perdere i vari spettacoli. E le iniziative sono state tante: otto gli eventi in diretta streaming solo nei mesi di novembre e dicembre e tanti altri appuntamenti, riprogrammati o riproposti dopo la forzata posticipazione.

La stagione 2020 prevedeva un grande cartellone, a partire dalla lirica con importanti titoli di repertorio, all’insegna della qualità e dei grandi allestimenti prodotti anche dal laboratorio del teatro.

A gennaio il teatro è riuscito ad avere in presenza due opere. La programmazione autunnale è stata invece totalmente rivista, utilizzando l’unico mezzo disponibile: lo streaming. La rassegna di grandissimo successo “#peopleofArt-Ripartiamo assieme il teatro Sociale on line” ha visto ben otto nuovi eventi mandati in diretta e tuttora disponibili, superando le 15mila visualizzazioni.

Sono stati quattro gli eventi di novembre dedicati alla lirica; a dicembre il basso Riccardo Zanellato ha regalato un bellissimo concerto dedicato a Giuseppe Verdi assieme al Quartetto d’archi del Teatro alla Scala, trasmesso anche su Ansa.it, mentre Gioia Crepaldi, assieme a Laura Polverelli, ha chiuso l’anno con musiche barocche e classiche accompagnate dall’ensemble l’Arte dell’Arco.

Questi ultimi due spettacoli dedicati alla lirica hanno avuto la partecipazione straordinaria, come voce narrante, dell’attrice Lella Costa che ha interpretato testi di Marco Schiavon con la regia di Daniele De Plano.

Negli stessi giorni, c’è stata una preziosa collaborazione con il pianista Roberto Prosseda per la realizzazione di otto video che verranno trasmessi nei prossimi mesi su Rai 5 e daranno un’ulteriore visibilità al nostro teatro.

Ricco anche il cartellone della stagione di prosa e danza, frutto della consolidata collaborazione con Arteven; così come la stagione concertistica. Ma il cuore del teatro ha continuato a battere forte anche per altri progetti, tra questi “Webathon”, del 23 maggio scorso.

E’ in corso di preparazione, poi, il progetto “Rovigo città che legge”, che coinvolgerà anche il teatro in una serie di eventi dedicati alla lettura e al suo importante valore.

Grande fermento e lavoro in teatro per la collaborazione con la Fondazione Cariparo per l’allestimento della mostra “I teatri storici del Polesine-Quando Gigli, la Callas e Pavarotti...” che sarà inaugurata a marzo a palazzo Roncale e che prevede una sezione dedicata al teatro Sociale.

E’ stata consolidata, inoltre, con una convenzione ad hoc, la collaborazione con il conservatorio Venezze.

“Dover ripartire con un cartellone già pronto e già avviato non è stato facile - ha affermato il direttore artistico Luigi Puxeddu - l’impegno mio e di tutto lo staff del teatro è stato massimo. Siamo consapevoli che nulla può sostituire lo spettacolo dal vivo e quella magia che si crea con il pubblico presente, ma siamo anche soddisfatti del lavoro fatto in una situazione davvero difficile. E la soddisfazione maggiore è stata la grande partecipazione e condivisione arrivata via web da parte del pubblico. Un ringraziamento immenso a tutti i nostri utenti, grande e piccoli, che ci hanno dato la forza per andare avanti. Un grazie grande anche i nostri sostenitori e sponsor”.

Soddisfazione anche dall’assessore alla cultura Roberto Tovo: “Nonostante tutto - ha detto - siamo riusciti ad entrare nelle case, creando occasioni di condivisione e di divertimento con momenti di grande qualità e con bravissimi professionisti. Il rapporto con i nostri affezionati spettatori non si è interrotto anzi, grazie ai social si è ampliato, ripagando tutti gli sforzi fatti. Speriamo che questo periodo così difficile per tutti finisca presto e si possa tornare alla normalità”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl