you reporter

ROVIGO

"In arrivo 50 milioni di cartelle esattoriali: fermatele!"

L'appello del Circo di Fdi di Rovigo

Sospese anche la partite del campionato Csi

16/01/2021 - 13:58

"Dopo un periodo di stop, nel 2020 , delle notifiche degli atti esattoriali, a breve, con una mini proroga al 31 gennaio il Governo ricomincia la campagna di spedizioni cartelle esattoriali, circa 50 milioni, rimaste arretrate". Lo annunciano Andrea Denti e Bartolomeo Amidei, del circolo di Fdi di Rovigo.

"Quindi - prosegue la comunicazione - con un conteggio spannometrico,  quasi una cartella  a testa per ogni italiano. Il Circolo Fdi  dI Rovigo denuncia con veemenza questo comportamento cosi iniquo, in un momento in cui le aziende  e i contribuenti
non si pongono nemmeno il problema di pagare gli arretrati, dato che faticano a pagare le spese correnti e a pensare come sopravvivere. Sappiamo bene che l'Agenzia entrate e l'ex EquItalia in questo momento sono a ranghi ridotti, per lo smart working".

"Non si capisce quando una mole di tale lavoro  potrebbe  essere evasa e da chi. Si chiede a gran forza che il Governo si coordini nel posticipare ogni velleità di riscossione  e pignoramento dei crediti presso terzi, almeno  fino alla fine della pandemia, senza dare rinvii a singhiozzo, che allarmano i contribuenti che già lo sono per tutta una serie di difficoltà imminenti, in due prole necessità una pace fiscale. Ad oggi il Comitato tecnico scientifico ha prorogato la crisi sanitaria al 3o aprile. Perchè non allineare la riscossione almeno alla stessa data?".

"A questo fine si suggerisce anche di  riaprire una procedura di rottamazione e saldo e stralcio dei ruoli, come forma di sistema di 'ammortizzatore' anche per il settore della riscossione. Sistema che potrebbe abbinare una annullamento nella esigibilità dei piccoli e più vecchi  debiti".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl