you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Focolaio in Geriatria in ospedale a Rovigo

Il contagio si è diffuso rapidamente

Muore appena venuto alla luce, ospedale sotto choc

L'ospedale di Rovigo

E' in atto un focolaio a Geriatria, nell'ospedale di Rovigo, con una ventina di contagiati. Nonostante il tampone all'ingresso, replicato il secondo, il quarto, il sesto e uno alla settimana per lunghi ricoveri. Possibile che uno dei pazienti in ingresso, al momento del tampone, fosse nel cosiddetto "periodo finestra", ossia già contagiato, ma ancora con una positività non rilevabile dal test; che il contagio sia entrato tramite un parente, pur rispettando tutte le disposizioni di sicurezza; o, infine, che il virus sia stato introdotto da un operatore, anche in questo caso pur osservando le cautele del caso.

"Per capire - spiega il direttore generale dell'Ulss 5 Antonio Compostella - stiamo conducendo tutti gli approfondimenti del caso, così come per capire a quale ceppo appartenga il virus, rapidamente diffusosi tra i ricoverati, tutti comunque asintomatici. Al momento risultano positivi anche due operatori della Geriatria, che avevano rifiutato il vaccino. "Non so se ci sia un nesso - ha detto Compostella - con il contagio dei pazienti. Probabilmente, se si fossero vaccinati, quantomeno per se stessi, non sarebbero positivi oggi".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl