you reporter

ROVIGO

La fontana diventa rosa

In occasione della Festa della Donna

La fontana diventa rosa

05/03/2021 - 14:59

Luci rosa nella fontana di piazza Merlin, con accensione alle 19 di sabato 6 marzo. L'iniziativa è promossa dalla Cna di Rovigo, in collaborazione con l'amministrazione comunale. Un gesto tangibile per richiamare l'attenzione della cittadinanza, in  occasione della celebrazione della Giornata internazionale dei diritti della donna dell’8 marzo. Le luci rosa resteranno anche per tutta la settimana  successiva.

"L'idea - spiegano gli organizzatori - è nata da alcune imprese aderenti al Distretto della Giostra, in particolare dalla ditta Lights & Co. di Bergantino che ha dotato la fontana di piazza Merlin di un impianto di illuminazione al Led. Per testimoniare l’impegno di Cna e Cna impresa femminile nel condividere i valori che si celebrano l’8 marzo, la fontana sarà illuminata con luci di speranza per un nuovo futuro di rinascita e 'roseo'".

Un gesto che vuole sottolineare il ruolo della figura femminile con tutte le preoccupazioni aumentate anche a causa di questa tragica emergenza Covid.

 "Seppure sia necessario mettere in luce come proprio la figura della donna, sia come adolescente, sia come persona nel pieno della maturità lavorativa, sia come nonna, ancora figura fondamentale all’interno ora più che mai della famiglia, stia pagando un prezzo più alto, in termini di maggiore percentuale di disoccupazione, di impegno gravoso all’interno della famiglia, anche di rinuncia allo studio è anche doveroso evidenziare la capacità e l’impegno delle donne imprenditrici che resistono e, nonostante il periodo critico sia sotto il profilo sociale che sanitario, fanno registrare un incremento di nuovi avvii di attività al femminile ed il raggiungimento di livelli di eccellenze nel campo economico".

L'accensione delle luci rosa si terrà sabato 6 marzo alle 19, con la presenza dell'assessore alle Pari Opportunità Erika Alberghini che sottolinea la valenza di questo gesto simbolico a favore delle donne. Parteciperà anche  una rappresentanza di Imprenditrici al femminile: Sabrina Formica, Emanuela Carlin, Monica Pavan, Simonetta Pregnolato, Daniela Guagliumi per CNA Rovigo e Valeria Zanchetta.

Si tratta solo di una delle varie iniziative "rosa" organizzate per l'8 marzo dal Comune di Rovigo.

Testimonianze di donne e uomini per riflettere sulla situazione e di come interagiscono questi due mondi, anche e soprattutto in questo lungo periodo di emergenza sanitaria. E' l'iniziativa promossa dall'amministrazione comunale, assessorato alle Pari Opportunità, in collaborazione con  la  II^ Commissione Consiliare e con la Commissione Pari Opportunità. A partire da giovedì 11 marzo e in occasione della Festa della Donna, verranno realizzate delle interviste che saranno trasmesse sui canali social del Comune e della stampa locale.

Interviste a donne e uomini che parleranno di pari opportunità, portando testimonianze sulle problematiche reali e quotidiane della propria vita al tempo del Covid, sulla conciliazione dei tempi di lavoro, magari in smart working, con la famiglia. Donne, uomini, giovani, nonne e nonni, alle prese con le difficoltà quotidiane. "Come organizzatrici dell'iniziativa – affermano l'assessore Erika Alberghini e la presidente della II^ Commissione Consiliare Benedetta Bagatin -,  ci siamo interrogate sull'entità dell'impegno femminile che non emerge, e intendiamo coinvolgere anche gli uomini in questa riflessione. Attraverso le interviste emergerà un carico di lavoro maggiore per le donne? Rimangono loro il punto di riferimento per i figli o i nipoti a casa durante la DAD? Qualcuna di loro ha perso il proprio impiego come tante donne in questa fase? Sono aiutate dai compagni? Quanti e quali lavori e impegni sociali seguono le donne oggi, figure fondamentali non solo in famiglia ma anche nelle aziende e nel sociale? Riusciremo a far emergere questo mondo che si dà per scontato ma che invece va svelato? Invitiamo tutti a seguirci per scoprirlo”.

L’11 marzo vedrà la partecipazione in primis, delle consigliere comunali e della CPO che hanno aderito.  

Tra le altre iniziative in programma per l'8 marzo, anche la proposta di intitolare una via a due donne vittime del femminicidio.

“L’8 marzo è una data che celebra i diritti delle donne. Le conquiste sociali, economiche e politiche ma anche la costante necessità di affermare una libertà ancora non concessa – afferma Alessandra Tozzi presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Rovigo -. Libertà, prima di ogni cosa, dalla violenza, libertà di potersi autodeterminare e di poter essere indipendenti”.

E da qui nasce l'idea unanime della Commissione Pari Opportunità di proporre, in occasione della Festa Internazionale della Donna, l’intitolazione di una strada cittadina a Rosica Montana e Maria Askarov, vittime di femminicidio, nell’anniversario dei 5 anni dalla loro scomparsa.  

“Serve memoria – conclude Tozzi -, e traccia dell’amore che queste due donne, di origine Moldava, hanno lasciato nella vita di chi le ha conosciute e ha condiviso parte del loro percorso, terminato prematuramente, nella nostra città. Memorie e tracce che consolidano l'idea di un 8 Marzo che continua anche dal 9 Marzo in poi.”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl