you reporter

ASSOCIAZIONI

Faedesfa, solidarietà al femminile

La banda delle “magliette verdi” polesane in prima linea con la vendita delle uova di Pasqua

Faedesfa, solidarietà al femminile

24/03/2021 - 09:25

La solidarietà di Faedesfa no profit corre in rete con MondoDonna onlus, i gruppi di volontari delle associazioni del Comune di Marzabotto e poi la new entry, nella famiglia di Faedesfa, Refashion Aps. Associazioni dal grande cuore dell’Emilia Romagna che collaborano con la “banda delle magliette verdi” al progetto di raccolta fondi delle uova pasquali “Per un bambino”. Nonostante l’emergenza sanitaria e le restrizioni, vince la costanza e la voglia di aiutare. Ancora una volta da Bologna, MondoDonna onlus lega il suo percorso di accoglienza e aiuto a Faedesfa onlus, associazione benefica polesana presieduta da Andrea Pezzuolo.

Lo fa con un progetto in rete nell’ambito del no-profit per raccogliere fondi che andranno a sostegno dei suoi centri antiviolenza “Chiama chiAma”. L’urgenza di un’azione sempre più capillare a sostegno delle donne vittime di violenza di genere è espressa dalle parole di Loretta Michelini, presidentessa di MondoDonna: “In Italia e sui nostri territori, si assiste, in questi giorni, ad un vero genocidio di genere. Anche chi, come noi, opera direttamente con le donne che hanno subito violenza è interdetta di fronte al dilagare di questa strage. Tutto ciò sembra scardinare gli studi, le riflessioni, le strategie messe in atto in questi anni per contrastare la violenza sulle donne”. Con MondoDonna onlus i fondi in precedenza raccolti con Faedesfa hanno permesso di aprire nel 2019 uno sportello antiviolenza (il numero è 337 1201876) al municipio di Marzabotto, in provincia di Bologna.

“Anche quest’anno il ricavato delle uova andrà a rifinanziare lo sportello anti-violenza. Un servizio che è diventato essenziale a causa delle violenze aumentate in questo anno” racconta l’assessore alle pari opportunità Simona Benassi a nome della squadra amministrativa comunale di Marzabotto. E in queste settimane una quindicina di volontari si sono organizzati per raccogliere le prenotazioni telefoniche, chiamando l’associazione marzabottese “Mano tesa”, delle uova pasquali di Faedesfa.

“Un ringraziamento particolare oltre che ai volontari va alla famiglia Monti dell’omonimo tacchificio del territorio da sempre sensibile con Faedesfa a progetti sociali”, conclude Benassi. Dalla provincia bolognese a quella di Forlì, a Savignano sul Rubicone, l’associazione di promozione sociale Refashion ha teso la mano a Faedesfa nata nel 2019. “L’idea che anima Refashion Aps - spiega la presidente Vanna Brocculi - è da un lato quella di essere un contenitore sociale per tutte le persone, in particolare donne, che marginali al mondo del lavoro trovano un luogo di condivisione e di benessere orientato all’apprendimento di competenze di base. Infatti il ricavato delle uova di Faedesfa sarà utilizzato per una borsa studio nel settore della moda rivolta a donne e giovani con fragilità”.

Refashion Aps crea capi di abbigliamento unici e totalmente handmade, pensati in un’ottica di economia circolare, condividendo un percorso di valore etico con le scuole del territorio alle quali vengono proposti progetti di recupero di tessuti di scarto provenienti da aziende dell’indotto romagnolo ai quali viene così donata una seconda vita all’interno dell’Atelier. Tutte le info sulle uova benefiche su bottegasolidale.faedesfa.org o al numero verde 800 111 444.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl