you reporter

LA STORIA

Circo, Coldiretti nutre gli animali

E Davide Busnelli, dell'omonimo circo, è stato ricevuto direttamente dal presidente Luca Zaia

Circo, Coldiretti nutre gli animali

26/03/2021 - 17:13

Per garantire la sopravvivenza degli animali di circhi e parchi, “disoccupati” a causa dell’emergenza Covid - con blocco degli spettacoli e le limitazioni agli spostamenti - gli agricoltori di Coldiretti Veneto si sono mobilitati. Una task force che prontamente ha distribuito 20mila chili di cibo e sostegni per il loro benessere. Le attenzioni si sono rivolte al circo Busnelli-Niuman a Rovigo con consegne di paglia e mele per cavalli, cammelli, pony, dromedari, lama e tigri, ma anche di biete e coste per gli elefanti del circo Elvio Togni a Sommacampagna, nel Veronese, e di altra frutta e verdura per giraffe e lemuri e altre bestie esotiche del parco faunistico didattico Valcorba di Pozzonovo (Padova), dove giraffe e zebre si sono rivelate ghiotte di insalata di Lusia Igp e i lemuri di fragole di stagione.

Un’operazione coordinata che ha interessato tutta Italia per oltre tre milioni di chili di prodotti, tra 400mila chili di frutta e verdura, 30mila chili di carne, tremila di pesce e 2,5 milioni di chili di fieno e mangime, assieme a latte, succhi di frutta, dolci, conserve, formaggi, passate di pomodoro, uova e olio extravergine d’oliva per le famiglie dei circensi. E’ questo il bilancio della grande iniziatica di solidarietà degli agricoltori della Coldiretti nell’anno della pandemia verso centinaia di tigri, leoni, giraffe, zebre, ippopotami, elefanti, cavalli e cammelli rimasti di fatto senza sostentamento. Una catena di aiuti che, viste le prospettive ancora incerte sulla ripartenza delle attività.

Abbiamo ricevuto la notizia direttamente dall’Ente nazionale circhi di Roma. Era successo anche con lo scorso lockdown e adesso siamo davvero contenti che lo ripetano anche adesso”, racconta Davide Busnelli, raggiunto telefonicamente mentre rientrava da Mestre dove ha partecipato ad una manifestazione assieme ad altri circensi e a imprenditori di luna park spettacoli viaggianti e dove è stato ricevuto direttamente dal presidente Luca Zaia. “Si trattava di una manifestazione nazionale di circensi e e gestori di luna park per chiedere una data di ripartenza. Il presidente Luca Zaia ci ha inaspettatamente ricevuti e ho potuto parlare direttamente con lui - continua Busnelli - è stato davvero gentile e disponibile e, anche se sulla ripartenza non ha potuto darci date certe, ci ha promesso un impegno per alcune agevolazioni sul nostro futuro. Abbiamo anche scambiato alcune considerazioni per poter migliorare il futuro degli spettacoli viaggianti. Siamo fiduciosi. Purtroppo credo che non riusciremo a ripartire prima della fine di maggio o inizio di giugno - conclude Davide - ma siamo pronti per dare il massimo non appena sarà possibile”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl