you reporter

TRIBUNALE

La mozione "del sindaco" non passa in consiglio

Controverso l'ordine del giorno che poneva limiti alla volumetria sull'ex Gattinara. Contrari 17 voti contrari e 14 favorevoli.

La mozione "del sindaco" non passa in consiglio

Il consiglio comunale di ieri

La mozione più attesa del consiglio comunale di ieri, quella presentata da parte della maggioranza (i civici e parte del Pd), e appoggiata dal sindaco Edoardo Gaffeo, non è passata nella nottata, dopo una discussione durata oltre un'ora e mezza e che si è arenata sulla mancata connessione del consigliere Graziano Azzalin.

Azzalin ha comunque votato a favore della mozione che intendeva limitare la volumetria nella caserma ex Gattinara, escludendo di fatto una delle tre soluzioni proposte dal ministero della Giustizia. Ovvero una cittadella della giustizia in vicolo Donatoni, in un corpo unico.

Diciassette voti contro, tra cui alcuni esponenti del Pd, come Nello Chendi, Giorgia Businaro, Nadia Romeo, Margherita Balzan e Caterina Nale, hanno mandato sotto di tre voti la mozione "del sindaco", che ha ricevuto 14 voti a favore. 

Estenuante per i consiglieri, ma anche per chi ha seguito fino a notte fonda il consiglio comunale, la discussione sulla mancata connessione di alcuni consiglieri, tra cui quella di Graziano Azzalin. Il consigliere non si è potuto recare in Comune, mentre altri, come Michele Aretusini, hanno raggiunto Palazzo Nodari per votare. Alla fine di un'attesa durata oltre un'ora e mezza, Azzalin ha potuto votare per telefono. Ma non è bastato a far passare la mozione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl