you reporter

POLITICA

Gaffeo adesso rischia di restare solo

Ieri sera il vertice dei sindaci dem: mano tesa per trovare un accordo, o saranno guai

Il sindaco Gaffeo, mercoledì la verità sulle dimissioni

Edoardo Gaffeo

22/07/2021 - 13:48

Una cosa è certa: l’atteggiamento del sindaco e delle sue civiche sulla partita relativa alle nomine nelle società partecipate non avrà ulteriori ripercussioni sui rapporti interni alla maggioranza di centrosinistra che governa Rovigo. Possibile? Eccome. “Rapporti peggiori di quelli attuali? E’ davvero impossibile”, l’amara considerazione che si respira tra i corridoi di palazzo Nodari. Insomma, Pd e civiche sono di nuovo l’un contro l’altro armati. Separati in casa, per essere generosi. E l’opposizione ha buon gioco a sparare a zero: “Come possono pensare di governare altri tre anni - tuona il capogruppo di Fdi Mattia Moretto - se queste sono le premesse, tanti auguri”. Difficile dargli torto.

Intanto, ieri sera in casa Pd è andata in scena una doppia riunione per capire cosa stia succedendo, fare il punto e valutare le prossime mosse e le possibili conseguenze. Convocati, i maggiorenti del partito e i sindaci “d’area” della provincia. Tema caldo, ovviamente, la nomina del cda di As2 la cui prima votazione (in intercomunale) è fissata per lunedì. Ma sullo sfondo resta la questione Ecoambiente, con il sindaco di Rovigo che - dopo la bocciatura del suo primo candidato, Umberto Rovini - ha proposto il nome dell’ex ad di Veritas, Adriano Tolomei, di Chioggia.

Apriti cielo: Tolomei, nelle scorse settimane, era stato inserito tra i possibili nomi per la candidatura a sindaco di Chioggia in quota centrodestra. Certo, l’ipotesi è poi tramontata subito ma l’indicazione “di appartenenza” (diciamo così) resta, e non può certo far felici i sindaci Pd. Di più: i dirigenti del partito non apprezzano il fatto che, per la seconda volta, si sia proposto una figura proveniente da fuori provincia, ma preferirebbero puntare su un professionista di casa nostra.

Insomma: il Pd non è intenzionato a lasciar passare nemmeno questo nome, e anche nel centrodestra (per logiche politiche) non tira certo un’aria favorevole. Quindi, il sindaco di Rovigo rischia di andare incontro ad una seconda bocciatura, con Ecoambiente che potrebbe ritrovarsi ancora una volta senza amministratore delegato. Non certo una bella situazione.

Mai, però, come quella che sta vivendo As2. Le liste civiche che supportano il sindaco hanno messo nero su bianco la propria volontà di annullare ogni affidamento all’azienda di servizi strumentali, da parte del Comune di Rovigo, nel caso in cui la nomina del nuovo cda non tenga conto delle indicazioni di palazzo Nodari, ancora ufficialmente schierato sul nome di Chiara Turolla, sindaco di Arquà e frutto di una candidatura civica sull’asse Adria-Villanova del Ghebbo.

Per l’azienda, sarebbe un duro colpo economico visto che i servizi svolti per il Comune capoluogo pesano per il 28% nel bilancio societario. Moretto (Fdi) attacca: “Reazione scomposta, che lascia sgomenti: per una questione di poltrone, Gaffeo e i suoi minacciano di far saltare un’azienda pubblica sana e che lavora bene. E’ l’atteggiamento dei bambini capricciosi che se non si fa come vogliono loro si portano via il pallone. Non è politica questa”. Ma anche nel Pd c’è chi ha letto l’ultimatum dei civici in questo modo.

Per annullare i contratti, però, bisogna passare dal consiglio comunale, e l’aula (che sulla carta conta 11 dem e 9 civici) per il sindaco potrebbe trasformarsi in un Vietnam.

Come uscirne? La mediazione proposta da Pd e sindaci d’area, riunitisi ieri sera, è quello di un terzo nome: non Chiara Turolla (giammai) ma nemmeno Caterina Furfari, fin qui candidata di bandiera dei democratici. Bensì un’altra donna (che ovviamente non può essere Elena Perini, lanciata proprio da Fdi) che metta d’accordo tutti e consenta di uscire dall’impasse.

Dunque, una mano tesa al sindaco. L’ultima via di fuga per uscire dall’angolo. Altrimenti, davvero, l’estate della politica rischierà di diventare incandescente.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl