you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

62enne no vax muore per il Covid

In Polesine il numero delle persone in isolamento (ammalati e contatti stretti) sale a 5.862

62enne no vax muore per il Covid

30/12/2021 - 11:55

Un’onda senza fine. I contagi continuano a dilagare anche in Polesine, oltre che nel resto del Veneto e in Italia. E ieri il Covid è tornato ad uccidere. 242 nuove positività e un decesso sono i numeri di un altro duro bollettino dell’Ulss 5.

La vittima è un 62enne di Fiesso Umbertiano, un uomo che non era vaccinato. Ancora una volta, quindi, si vede come i no vax, anche non anziani, siano i più esposti alle conseguenze letali del virus.

Ieri inoltre è tornato a salire anche il numero delle persone ricoverate in ospedale, che ora sono 83. Il tutto a fronte di un elevatissimo numero di tamponi, l’altro ieri oltre 3mila. Negli ultimi 5 giorni i contagi in Polesine sono stati poco meno di mille. Con questi dati il numero delle persone in isolamento (fra malati e contatti stretti) è salito a 5.862 persone (di cui 2.277 positive).

Contagi Le 242 nuove positività di ieri evidenziano un numero inferiore al giorno prima, quando furono 358, ma la stabilizzazione di un’alta circolazione del virus. E non è escluso che dietro a questa alata diffusione ci siano numerosi casi della variante Omicron. Negli ultimi 5 giorni, da Natale a ieri in Polesine sono stati registrati ben 963 casi di contagio. Una crescita esponenziale se si guarda indietro anche solo di una settimana. Con i 242 contagi di ieri il numero totale dei casi in Polesine dall’inizio della pandemia è salito a 21.016. 65 di queste persone erano già in isolamento domiciliare. La prevalenza in Polesine (totale delle persone risultate positive da inizio epidemia sul totale della popolazione) è pari al 9,48%. Il tasso di positività degli ultimi 7 giorni (nuovi casi riscontrati sul totale delle persone testate nel periodo) è pari al 4,52%. Da inizio epidemia sono stati eseguiti 1.130.858 test rapidi e tamponi.

Vittime Con il decesso di ieri sale a 582 il numero dei deceduti con Covid-19 da inizio epidemia. La persona è deceduta in terapia intensiva Covid a Trecenta. “Alla famiglia vanno le mie condoglianze e quella dell’azienda” ha detto il direttore generale Patrizia Simionato.

Ricoveri Attualmente risultano 83 pazienti ricoverati nelle strutture polesane per Covid-19: 46 in area medica Covid a Trecenta; 21 pazienti in ospedale di comunità Covid a Trecenta; 5 pazienti in terapia intensiva Covid a Trecenta; 10 pazienti in malattie infettive a Rovigo; 1 paziente in ostetricia e ginecologia a Rovigo (per motivi non legati al Covid-19). Nelle case di riposo risultano positivi: 2 ospiti e 1 operatore della residenza San Salvatore di Ficarolo; 1 operatore della Casa Sant’Antonio di Trecenta; 2 operatori della casa di riposo San Gaetano di Crespino; 1 operatore del Csa di Adria; 1 ospite del centro servizi Villa Tamerici di Porto Viro; 1 ospite della Residenza Sant’Anna Anni azzurri di Villadose

139 nuove guarigioni portano a 18.158 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia. Sono 2.277 le persone attualmente positive in provincia. Ad oggi sono 3.585 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

Vaccini Dall’inizio della campagna vaccinale alla mattina del 29 dicembre sono state somministrate 459.786 dosi di vaccino (191.203 prime dosi, 181.771 seconde dosi, 82.229 terze dosi, 4.583 monodose). Nella giornata del 28 dicembre sono state somministrate 2.777 dosi.

In Polesine la percentuale dei vaccinati con almeno una dose (comprese le dosi somministrate fuori Regione) è dell’85,5%. La percentuale di assistiti vaccinati con terza dose rispetto alla popolazione eleggibile (ciclo completo da 5 mesi) è del 65,1%.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl