you reporter

Istruzione

Nasce il nuovo Enaip. Al Censer

Don Bosco addio, questa mattina la presentazione del nuovo polo formativo.

Nasce il nuovo Enaip. Al Censer

L'Enaip si trasferisce al Censer

14/05/2022 - 15:48

Inaugurato agli spazi del Censer il nuovo polo formativo di Enaip Veneto. Dopo oltre settant’anni l’istituto lascerà la storica sede del centro Don Bosco di viale Marconi, per dare vita ad un nuovo progetto, di crescita e formazione professionale, in spazi più ampi ed attrezzati. Un totale di 10 aule didattiche e 8 laboratori che verranno realizzati su oltre 2.400 metri quadri di spazio, con impianti energetici sostenibili, come illustrato dall’amministratore delegato Giorgio Sbrissa.

“La scelta di condividere oggi questi spazi, al momento vuoti, rappresenta l’essenza della filosofia di Enaip - ha spiegato - creare per la collettività. La nostra storia si basa sul costruire, sullo sviluppo delle persone, del territorio e delle imprese. La formazione, la competitività e la coesione sociale sono pilastri fondamentali della società. Ogni giorno accompagniamo chi vuole cambiare lavoro, chi lo ha perso o chi vuole acquisire nuove competenze e dai centri di formazione professionale nascono anche nuove imprese. Immaginiamo quindi questo centro come 2.400 metri quadri di conoscenza con il valore aggiunto della sostenibilità. Un luogo di basso impatto ambientale e di apprendimento, dove il nostro compito è formare quei lavoratori che rallentano il degrado del mondo”.

Lavoratori specializzati di cui molte aziende segnalano una forte carenza. “Nei mesi di uscita dalla pandemia si sono evidenziate due criticità - ha commentato l’assessore Roberto Tovo - la prima è che si sta sempre di più separando la dicotomia tra le competenze presenti sul territorio e quello che viene cercato dal mondo produttivo, soprattutto per i profili di ambito tecnologico e dell’intrattenimento e ristorazione. Infine è aumentato il numero dei Neet, giovani dai 18 ai 35 anni che non lavorano, non studiano e non sono inseriti in specifici percorsi. In questa iniziativa vedo i concetti condivisione di progettualità”.

Il polo nasce grazie anche al contributo della fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. “A breve oltre 300 ragazzi fretteranno qui i corsi formativi Enaip - ha precisato Damiana Stocco della Fondazione -, unendosi agli studenti dell’Università. Un bellissimo messaggio per chi vede i ragazzi i veri protagonisti per il motore sociale della società futura”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl