Cerca

Rovigo

Csv, formazione e assistenza ai volontari

Dai corsi al festival Solidaria. 571 soci tra Padova e Rovigo. Marinella Mantovani: “Grazie a tutti”

Csv, formazione e assistenza ai volontari

Si è tenuta l’assemblea ordinaria dell'ente gestore del Centro servizio volontariato di Padova e Rovigo. I 571 soci - organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale delle due province - hanno approvato il bilancio economico il bilancio sociale. Un appuntamento, quindi, molto utile per aggiornarsi su quali sono state le attività svolte durante l’anno passato. I documenti approvati dai soci che hanno partecipato all’assemblea, sono i primi unificati dopo la fusione tra i Centri di servizio per il volontariato di Padova e Rovigo. Presentati i risultati economici dell’ente, che presenta un totale proventi e ricavi di 1.650.594,85 euro e un patrimonio netto di 220.342,06 euro. Dall'analisi dei dati di bilancio emerge che la situazione finanziaria a medio-breve termine è sicura. Successivamente, è stato presentato il bilancio sociale 2021. Anche questo documento, come quello economico, ha ricevuto il parere positivo dei soci.

Il bilancio sociale espone sinteticamente i dati relativi all’ultimo anno di attività del Centro servizio, indicando cifre di assoluto rilievo: erogate 1.732 consulenze nei confronti degli enti del terzo settore e cittadini che si sono rivolti al personale del Csv di Padova e Rovigo. Ben il 63,3 per cento di queste hanno riguardato l’ambito giuridico, a riprova che la riforma del terzo settore sta impattando molto sulle associazioni locali, il 16,1 per cento sono state di tipo fiscale e l’8 per cento hanno interessato questioni contabili. Secondo una valutazione del servizio di consulenza, il 72 per cento degli utenti si è detto “molto soddisfatto” ed il 22 per cento “soddisfatto”.

Nel 2021 si sono tenuti 77 appuntamenti di formazione, per un totale di 238 ore e vi hanno preso parte 1.500 partecipanti, tra volontari attivi e cittadini. Anche in questo caso, la valutazione da parte degli utenti è stata molto positiva: il 37% ha ritenuto questi eventi di formazione “molto soddisfacenti”, il 57% addirittura “eccellenti”. Menzione speciale al festival Solidaria, dove ci sono stati ben 50 eventi in grado di attrarre 17.500 presenze. Per quanto riguarda l’orientamento al volontariato, uno dei servizi chiave offerti dal Csv di Padova e Rovigo, sono state inserite nel tessuto associativo 260 persone in 170 enti, dedicando a questo servizio 300 ore di attività. Il 2021 inoltre ha rappresentato il terzo anno del progetto Padova capitale europea del volontariato 2020. Realizzati sotto questa cornice 32 tra appuntamenti di approfondimento ed eventi.

Per Luca Marcon, presidente del Csv di Padova e Rovigo “i dati del 2021 evidenziano una costante ripresa delle attività delle associazioni e del Csv nonostante le difficoltà legate alla pandemia. È significativo sottolineare che la lettura dei dati numerici è solo una parte della lettura dei servizi che il Csv eroga ogni anno. Quando si ha a che fare con persone e, in questo caso, con volontari che rappresentano un universo enorme di impegno, è fondamentale analizzare l'impatto del nostro lavoro e la qualità del tempo dedicato a chi si rivolge al Centro servizio volontariato”.

Marinella Mantovani, vicepresidente del Csv sottolinea che “è significativa la rete di portatori di interesse e di partner del Csv sia nella provincia di Padova che in quella di Rovigo che sottolinea come il lavoro a favore del mondo del volontariato nasce da un approccio di condivisione con i principali soggetti pubblici e privati attivi nel nostro territorio. Un ringraziamento infine a tutti i consiglieri, ai volontari, alle persone dello staff”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy