Cerca

ROVIGO

Centro chiuso per la corsa, la rabbia dei negozianti

"Sarebbe bastato organizzarla, come sempre fatto, di domenica..."

Centro chiuso per la coesa, la rabbia dei negozianti

Domani in molte strade del centro blocco della circolazione dalle 19 e divieto di sosta dalle 15

Rovigo… in war. Eh sì: i commercianti del centro città sono sul piede di guerra. E nel mirino c’è proprio la Rovigo in Love, la corsa (che quest’anno prevede anche la mezza maratona a fianco della parte non competitiva) che promette di portare migliaia di persone in piazza domani verso sera. Il problema, però, è la viabilità.

Sì perché il Comune, per consentire lo svolgimento della manifestazione, ha disposto la modifica della circolazione, con la chiusura delle strade e il divieto di parcheggio lungo l’intero percorso della manifestazione già a partire dalle 15. Apriti cielo: i commercianti del centro, ovviamente, sono subito andati su tutte le furie. E a nulla è valsa la parziale retromarcia con cui il Comune, ieri, ha annunciato lo slittamento dalle 15 alle 19 del divieto di transito, fermo restando il divieto di sosta dalle 15. “Se non si può parcheggiare, chi volete che ci venga in centro?”, tuona Rita Pizzo, titolare del negozio Roverella Shoes e tradizionale “voce” dei commercianti del centro storico.

Una furia, quella dei negozianti, che non si placa nemmeno di fronte alla prospettiva di migliaia di persone in arrivo in città per l’evento di domani. “Lo abbiamo già verificato con le scorse edizioni: queste persone, giustamente, vengono qui per correre, non certo per venire nei negozi. L’effetto è invece quello di tenere lontano dalla città il resto della potenziale clientela, che ovviamente si lascerà scoraggiare dalle modifiche alla circolazione e dai divieti di parcheggio”, dice la Pizzo. Secondo cui la soluzione più ovvia sarebbe stata quella “di far fare la manifestazione, come è sempre accaduto, alla domenica, quando i negozi sono chiusi o comunque apre soltanto chi vuole farlo, e non al sabato che, tradizionalmente, è il giorno per eccellenza dedicato allo shopping”.

Tra le strade interessate dal divieto, in pieno centro, Il Corso e il complesso delle piazze, e dunque anche via Miani e largo Libertà, via Cavour, via Mazzini, e ancora via Casalini, via Bedendo e via Badaloni; via Pighin e da qui via Casalini, via Badaloni e via Sacro Cuore; oltre a via San Bellino, piazzale San Bortolo nell’omonimo quartiere e il vicino viale Venezia; viale Porta Po, poi piazza Repubblica e via Umberto I.

Per parcheggiare, l’organizzazione suggerisce l’utilizzo del multipiano. Ma per i commercianti non basta, perché ritenuto fuori dal centro “e poi - aggiunge la Pizzo - quanto spazio pensate che resti, una volta parcheggiate le macchine di organizzatori, partecipanti e di chi lavora in centro e si vede chiudere tutte le altre strade? E’ un grosso disagio, capisco tutto ma in questo momento di sicuro non ne avevamo bisogno”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • diduve

    24 Giugno 2022 - 18:53

    Continuate pure a votare quella roba

    Report

    Rispondi

  • frank1

    24 Giugno 2022 - 08:02

    Chiudono il centro storico..mettendo in difficolta' ancora di piu' i commercianti..e favorendo i centri commerciali..visto che a rovigo non mancano di certo..

    Report

    Rispondi

Impostazioni privacy