you reporter

Payback: il ritorno teorico al giocatore delle slot

Payback: il ritorno teorico al giocatore delle slot

Le slot machine continuano ad essere il gioco più richiesto dagli amanti dell’azzardo. La digitalizzazione del settore con la nascita delle piattaforme di gioco virtuali ha portato allo sviluppo di alcune versioni di slot create appositamente per l’online.

Facendo riferimento ai dati dell’Agenzia Dogane Monopoli, il gioco d’azzardo in Italia è un settore in forte crescita. Gli italiani giocano tanto e le slot machine sono i titoli che contribuiscono maggiormente al fatturato complessivo del settore.

Slot e ritorno teorico al giocatore

Le varie slot – questo vale sia per quelle fisiche che per quelle telematiche – differiscono tra loro non solo per l’esperienza di gioco, ma anche per il ritorno teorico al giocatore. Con questa espressione si fa riferimento alla percentuale delle giocate che saranno restituite ai giocatori in un determinato numero di partite.

Per fare un esempio pratico, se una slot offre un payback – termine inglese per indicare il ritorno teorico al giocatore – del 97% significa che ogni cento euro spesi dai giocatori novantasette euro saranno restituiti sotto forma di premi, mentre tre euro saranno incassati dalla macchina. L’esempio fatto ha il solo scopo di fare capire il meccanismo, ma non deve portare a credere che giocando ad una slot con un payback più alto la vincita più frequente sia assicurata.

Come si è detto, le macchine restituiranno una determinata percentuale indicata fin dall’inizio, ma la restituiranno in un numero di giocate prestabilito e che non corrisponde a cento. Non è sufficiente dunque guardare qual è il ritorno al giocatore delle slot e scegliere quella con il valore più alto, perché non sempre si riuscirà a vincere.

Il numero di giocate entro le quali la percentuale deve essere restituita è fissato per le slot machine autorizzate AAMS (le uniche legali in Italia) a 140.000. Si tratta di un numero molto elevato, sicuramente irraggiungibile dal singolo giocatore. Questo spiega come mai giocando cento euro ad una slot con payback del 97% non per forza si recupereranno novantasette euro, ma si potrebbe ottenere di più o di meno a seconda del momento in cui si sta giocando.

Come varia il payback

Non tutti i titoli presentano lo stesso ritorno teorico. In media il ritorno teorico si attesta tra il novantasei ed il novantasette percento, ma ci sono anche dei titoli che propongono un payback del novantanove percento. Analizzando le numerose slot legali in Italia, si può notare un’associazione tra il valore economico del gettone ed il payback offerto. Si è visto infatti che tendenzialmente le slot machine che offrono un ritorno al giocatore più alto sono anche quelle che richiedono una puntata minima maggiore.

Si ricorda comunque che ad un payback più alto non corrisponde necessariamente una maggior probabilità di vittoria per il singolo giocatore. Nel complesso la slot restituirà il novantanove percento di quanto incassato, ma lo farà in 140.000 giocate, quindi non sarà possibile mettere in atto delle strategie per prevedere quando il pagamento del premio avverrà. Ancora una volta entra in gioco il caso, che per vincere alle slot è fondamentale.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl