you reporter

Las Vegas. Alla scoperta della città del gioco

Las Vegas. Alla scoperta della città del gioco

Fonte: Pixabay Autore: Schwingi

La città di Las Vegas è un’icona del mito americano. La celebre città del Nevada si trova nel bel mezzo del Deserto del Mojave. In mezzo a una terra tanto arida e inospitale, Las Vegas sorge come una specie di coloratissimo miraggio. È tutta un vortice di luci e di musica, un continuo brulicare di persone sempre in movimento. Nella “capitale mondiale del divertimento” tutto è possibile, si vive sempre una specie di continuo sogno a occhi aperti. Si possono vivere le esperienze più bizzarre ed esaltanti, l’attenzione viene richiamata continuamente da nuove attrazioni. Non a caso, in Viva Las Vegas, Elvis Presley cantava “Vorrei che il giorno durasse più di 24 ore” per poter godere di tutti i piaceri di questa città.

Per ammirare al meglio tutto lo scintillio della città, si consiglia di entrarvi dopo il calar del sole. Si resterà fortemente impressionati dal contrasto tra le luci della città e il buio del deserto. I neon colorati sono infatti un vero simbolo di Las Vegas, insieme alle sue incredibili fontane. Nonostante l’aridità del terreno circostante, Las Vegas è una città di splendide fontane. Le fontane del Bellagio spruzzano acqua per oltre 140 m d’altezza, regalando giochi spettacolari al ritmo di celebri pezzi come “Viva Las Vegas” di Elvis Presley e “My Heart Will Go On" di Céline Dion. Questi giochi d’acqua si tengono ogni 30 minuti durante il giorno, ogni 15 minuti a partire dal tramonto, andando avanti per tutta la notte.

Una volta a Las Vegas, non si può non fare almeno una puntata in uno dei celebri casinò locali. Tutta la storia della città è strettamente legata sin dalla sua fondazione alla presenza delle case da gioco. Tra le più celebri case da gioco di Las Vegas possiamo annoverare il Casinò Bellagio, il The Venetian, il Caesars Palace, l’MGM Grand, il Mirage, il Luxor, e molti altri ancora. Vi è veramente l’imbarazzo della scelta. Per entrare al casinò, ricorda sempre di portare con te un documento d’identità valido che attesti il raggiungimento della maggiore età. Se possibile, consulta in anticipo gli orari e le regole dei casinò che intendi visitare, per avere informazioni utili, soprattutto in materia di dress code. Il regolamento in materia di vestiario non è molto severo nei casinò di Las Vegas, sempre pronti ad accogliere turisti provenienti da tutto il mondo. Tuttavia, se si ha come meta un casinò preciso è meglio informarsi anzitempo, per evitare di essere rimbalzato alla porta d’ingresso. A questo punto, non ti resta che ripassare velocemente le regole della roulette, del blackjack e del baccarat, e iniziare a fare il tuo gioco.

Se inizi ad accusare i morsi della fame, la cosa non è di certo un problema a Las Vegas. L’offerta gastronomica della città è vastissima e molto variegata. Vi sono ristoranti di ogni tipo, capaci di proporre differenti tradizioni gastronomiche, anche ad altissimo livello. Una vera particolarità del luogo è senza dubbio la presenza di grandi e apprezzatissimi buffet, tra questi si consiglia il The Wicked Spoon del The Cosmopolitan. Per un vero e proprio pasto luculliano in stile imperiale, il Bacchanal Buffet del Caesars Palace offre fino a 500 differenti piatti al giorno, di ogni tipo, per tutti i gusti e per tutte le esigenze alimentari (vegan, gluten-free, halal, kosher ecc.).    

Dopo un pasto di una certa importanza è senza dubbio consigliato fare due passi per smaltire un po’. La strada più celebre di Las Vegas è la “Strip”, l’immenso viale dove si trovano i principali hotel e casinò della città. Vi sono però altri luoghi interessanti da visitare, come ad esempio la Fremont Street. Questa si contraddistingue per l’immenso tetto illuminato e coloratissimo che la copre. Si può passeggiare poi per l’Arts Districts, intorno all’East Charleston Boulevard, nei pressi della Las Vegas Freeway. Qui si trovano teatri, cabaret, atelier di artisti e tanti murales coloratissimi.

Se sei in cerca di emozioni forti, ormai sai già bene di essere nel posto giusto. In particolare, chi ama il brivido delle altezze potrà fare in giro sull’High Roller, la ruota panoramica alta 170 m.  Un giro completo a su questa dura 30 minuti. Chi vuole salire ancora più in alto, c’è la Stratosphere, una delle torri panoramiche più alte del mondo con i suoi 350 m in verticale. I più spericolati potranno provare lo SkyJump, ovvero un salto dalla torre a discesa controllata, molto simile a bungee jumping. A Las Vegas brivido e adrenalina sono dietro ogni angolo!

Fonte: Pixabay Autore: ngd3

Fonte: Pixabay Autore: ngd3

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl