Cerca

Turismo

Rosolina, in bicicletta o a piedi, una natura tutta da scoprire

Un'estate tra mare, lagune e parchi

Rosolina è da sempre la località balneare per eccellenza in provincia di Rovigo, visto che non solo è quella più “rodata” nel corso degli anni, ma è anche l’unica ad avere la dotazione di posti letto e le comodità tipiche delle spiagge dell’Adriatico. Il tutto, però, senza rinunciare alle bellezze ambientali che sono il tratto distintivo di tutte le località del Delta del Po.
Ed eccoci dunque a Rosolina mare. Il sindaco Michele Grossato fra i suoi due luoghi del cuore non ha dubbi, e nell’ottica di una forte attrattiva del turismo cosiddetto “esperienziale” inserisce il Giardino botanico e le dune fossili, da un lato, e la Via delle valli, dall’altro. “Oltre ovviamente alla nostra spiaggia”.


E quando si parla di Rosolina mare non si può non partire dalla spiaggia. E’ in gran parte attrezzata e moderna, ed è il completamente di un paese ricco di attività commerciali e di ristorazione. Spiagge e lidi moderni, dunque, ed un paese accogliente, ricco tra l’altro di camping frequentatissimi, sono la meta di un turismo famigliare ma anche di moltissimi stranieri, che apprezzano l’organizzazione della località e utilizzano anche Rosolina come base per organizzare gite a Venezia e a Chioggia (oltre che nel Delta). Inoltre Rosolina, grazie alla particolare conformazione del territorio, è meta privilegiata per tantissimi sportivi che hanno la possibilità di svolgere la propria attività (che sia la corsa a piedi o la bicicletta) in pieno relax
Ed è proprio quando si esce dal paese lasciandosi il mare alle spalle che ci si imbatte nel Delta più vero. Il primo incontro è con la pineta antica e maestosa che arriva fino a Porto Caleri. Una pineta unica nel suo genere, che conduce quasi per mano fino al grande Giardino Botanico litoraneo, vero cuore pulsante del Parco del Delta. Le sue passerelle di legno che si allungano nella laguna, e le grandi dune che scendono fino al mare sono fra le immagini più fotografate del Delta del Po.
Una visita al giardino Botanico è un’esperienza che tutti dovrebbero fare almeno una volta.  Perché è un luogo magico, prima di tutto. E poi perché regala sensazioni di benessere vero grazie ai panorami, alle passerelle sull’acqua, agli animali da osservare in lontananza per non disturbarne la serenità, alle dune di sabbia figlie di decenni di lavoro del vento e del mare.

In bicicletta o a piedi una natura unica e tutta da scoprire


E poi… E poi largo alla bici, perché c’è un’altra tappa impedibile da affrontare. La Via delle Valli si imbocca risalendo la strada che da Rosolina mare corre verso la Statale Romea. E’ una strada quasi esclusivamente ciclabile, stretta e affascinante, che corre costeggiando le lagune fra monumentali casoni da pesca e intere colonie di fenicotteri rosa fermi lì, a due passi. Talmente vicini che sembra quasi di poterli toccare con una mano.
Da poche settimane, poi, proprio lungo la via delle valli è stato inaugurato il primo Museo diffuso. E’ un  museo all’aria aperta, dove il turista può ammirare in assoluta tranquillità la bellezza del paesaggio, dalla Laguna di Caleri al complesso di valli circostanti, grazie alle torrette d’avvistamento in legno, ai punti di sosta e ai punti informativi.
Le torrette, tra l’altro, permettono di elevarsi un metro e mezzo sopra la sommità dell’argine e regalano così panorami davvero spettacolari dalla laguna al mare.
Una volta in fondo alla via delle valli, c’è un’ultima tappa: ancora qualche chilometro e si arriva all’isola di Albarella. Un’isola completamente diversa dalle altre di cui abbiamo parlato finora in queste pagine. Albarella è verdissima, un’oasi naturale e di pace che ne fa una delle mete turistiche più curate e preziose dell’Adriatico.  Dalla spiaggia alle piscine, dai campi da tennis a quello da golf, dalla mobilità interna assolutamente sostenibile ai numerosi ritrovi, Albarella è davvero unica.
E’ un’isola privata, certo, ma è aperta al turismo e ogni anno è meta di centinaia di migliaia di visitatori.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy