you reporter

Challenge Cup, il sorteggio "premia" <br/> Rovigo sfiderà Calvisano al Battaglini

36036
ROVIGO - Sarà Rovigo contro Calvisano per il barrage d’accesso alla Challenge Cup 2016. La gara di andata si giocherà al “Battaglini” il prossimo 18 aprile, fatto quantomeno singolare, visto che lo scorso anno le squadre rank 2 (ovvero Rovigo e Bucarest Wolves) hanno giocato la prima partita tra le mura amiche e la seconda fuori casa, lasciando un giusto vantaggio alle squadre di rank 1 (all’epoca Calvisano e Tbilisi Caucasians) che hanno potuto giocare il ritorno nel proprio stadio.

Viene perciò da chiedersi perché quest’anno Rovigo e Wolves, passati in prima fascia, dovranno comunque giocare la prima partita in casa, mentre Calvisano e Enisei otterranno il vantaggio nel doppio confronto nonostante appartengano ad un rank inferiore.

A farsi queste domande c’è anche la Rugby Rovigo Delta che ha chiesto spiegazioni alla Federazione e all’European Professional Club Rugby. La risposta è arrivata da Fabrizio Gaetaniello, consigliere Fir, che ha fatto sapere che, come negli scorsi barrage, si è proceduto ad un sorteggio per decidere chi avrebbe giocato in casa e chi fuori.

Quello che lascia dubbi però, è il fatto che la società rodigina ha confermato di non essere mai stata invitata a partecipare a nessun sorteggio, anzi non era nemmeno a conoscenza che ne fosse stato fatto uno. A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. Perché Rovigo non solo non è stata invitata, ma è venuta a sapere del sorteggio solo nel momento in cui sono state chieste spiegazioni? Che questo sorteggio non sia mai avvenuto, magari per avvantaggiare Calvisano, squadra per la quale la Federazione ha sempre avuto un occhio di riguardo?

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl