you reporter

Ciclo Delta sul podio nella città di Romeo e Giulietta

La gara

12/06/2017 - 15:20

Quinta tappa del Circuito Challenge Alé e altra trasferta in massa per il Treno Arancio del Ciclo Delta 2.0. In questa calda domenica estiva, era prevista l'11esima edizione della Granfondo Alé La Merckx nella città di Romeo e Giulietta: Verona, con partenza dalla maestosa Piazza Bra, all'ombra dell'Arena.



Per il percorso "lungo" c'erano da percorrere ben 136 chilometri con 2.800 metri di dislivello; mentre, per quanto riguarda il "corto" i chilometri da percorrere erano 80 con 1.350 metri di dislivello. Una bella gara che, dopo due corte ma impegnative salite, proponeva la salita cronometrata dedicata al "cannibale" belga Eddy Merckx: 9,5 chilomteri di salita con 592 metri di dislivello.



Dopo la divisione dei percorsi, i granfondisti dovevano affrontare un'altra bella salita, giungendo fino a quota 1.498 di Bosco Chiesa Nuova e S. Giorgio, nell'alta Lessinia, proponendo ai partecipanti dei fantastici scenari.



Nel gruppo del Ciclo Delta 2.0, gli atleti "nero-arancio" si sono divisi quasi equamente fra i due percorsi; sono stati 650 i classificati nel percorso più impegnativo, con il nuovo arrivo in salita a due passi dal centro di Verona, un ultimo sforzo sulla salita "delle Torricelle" con 3 chilometri di ascesa dopo oltre 130 chilometri di gara.



Per quanto riguarda i risultati, il ciclodeltino Alessandro Peraro con il tempo di 4h36'08" e con una media che sfiora i 30km/h, ha ottenuto il 79esimo posto assoluto e 15esimo di categoria. A Verona il Treno del Ciclo Delta si è fatto notare, salendo sul podio, come squadra, classificandosi al 3° posto per quanto riguarda il numero dei partecipanti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl