you reporter

Ciclismo giovanile

I piccoli leoni dell'Emic Bosaro

I Giovanissimi hanno dato battaglia al primo Gran premio Studio Tecnico di Minerbe.

19/07/2018 - 19:00

Gli atleti dell’Emic Bosaro si sono fatti valere al primo Gran premio Studio Tecnico B&B Associati in abbinata al terzo Trofeo “Roberto Rizzati”, in programma a Minerbe (Verona). Una gara organizzata dal Gcd Cage Maglierie “Capes” Veloce Club Silvana. Si è trattato di un circuito per Giovanissimi di 1,5 chilometri da ripetere più volte a seconda della categoria chiamata ai nastri di partenza.

L’Asd Gc Bosaro Emic era presente con alcuni atleti per misurarsi con nuove società e affiancare le proprie leve ad avversari non ancora affrontati in gara.

Due giri tutti azzurri per i G1, portati a termine con il miglior tempo di Nicola Giacomini (Bruno Gaiga Campi), davanti a Federico Scamperle (Asd Cycling Team Ekoi Petrucci). Gli altri arrivano poco dopo e sono, in ordine, Diego Filippi (Us Azzanese), Tommaso Cordioli (Ass. Dil. Gs. Italo), Daniele Tinazzi compagno di squadra di Nicola, e Luca Fontana (Scd Fdb Cologna Veneta).

La gara dei G2 con i suoi 4,5 chilometri è il banco di prova di Daniele Pizzolato, portabandiera della società bosarese. Partenza pulita e corsa grintosa: non perde di vista l’obiettivo, tallona il gruppo dei più veloci e tra questi c’è Alberto Fontana (Barlottini Lugagnano Dnc) che negli ultimi cinquanta metri riesce a staccare visibilmente gli altri corridori, tagliando per primo il traguardo. Enrico Ciocchetta (Asd Gs Luc Bovolone), Leonardo Grisi (Asd Pedale Scaligero), Fabio Zantedeschi (Asd Us Ausonia Csi Pescantina), Thomas Faccini (Nuovo Gs Bionde Asd) e Nicolas Scarcella (Veloce Club Isolano) sono i primi a raggiungerlo.

Per quanto riguarda invece le colleghe di categoria, Noemi Toaiari (Asd Gs Luc Bovolone) conserva il primato conquistato sin dal primo giro; seconda all'arrivo Beatrice Zuppini (Off. Alberti Uc Val d’Illasi). Completano il podio le compagne di squadra di Noemi, Lucia Sanavia (terza) e Giada Zamboni (quarta).

Le atlete del Gs Luc Bovolone continuano ad andare forte anche nella successiva gara dei G3: Aurora Nadali in fuga nella fase iniziale, con una schiera di inseguitori alle spalle che tenta di accorciare le distanze. La sua resistenza è premiata con l’oro, nella stessa squadra Annachiara Isoli è bronzo, mentre la medaglia d’argento va a Matilde Grezzani (Hawaiki – Roncà).

L’ordine di arrivo dei colleghi vede Mattia Zaglioni (Off. Alberti Uc Val d’Illasi) davanti a Pietro Recchia (Asd Pedale Scaligero), Edoardo Ceccato (Scd Fdb Cologna Veneta), Nicolò Scamperle (Asd Cycling Team Ekoi Petrucci), Andrea Biondani (Barlottini Lugagnano Dnc) ed Elia Colizzi (Asd Gs Luc Bovolone).

E’ il turno dei G4. Il microfono dello speaker non tarda a diffondere il nome di Domenico Pizzolato (Asd Gc Bosaro Emic), che inizia dettando il ritmo della corsa, animato da quel battito rosso Emic che apre la strada all'intera formazione. Nel circuito cede qualche posizione per soppesare gli avversari, ma il raggruppamento di testa in cui è stabilmente inserito fa scudo e infine saranno Matteo Sanavia (Asd Gs Luc Bovolone), Enrico Brombini (Asd Cycling Team Ekoi Petrucci) e Tommaso Ceraso (Asd Gs Luc Bovolone) i primi a varcare, uno dietro l’altro, the finish line.

Il podio rosa è formato da Lucia Scapini (Asd Gs Luc Bovolone), prima classificata – e già tra le protagoniste del Meeting nazionale di giugno - davanti ad Aurora Frison e Sara Navetti (entrambe Scd Fdb Cologna Veneta).

Tocca a Luca Destro e Marco Giandoso tenere alto il vessillo del Gc Bosaro Emic nella sfida dei G5: i due atleti, reduci da risultati di tutto rispetto nel Meeting regionale Veneto di appena una settimana fa, si attestano entro le prime dieci posizioni, con Marco che replica il podio agguantando il bronzo, a fronte di oltre quaranta iscritti.

Sulle prime sono le ragazze a condurre con un margine considerevole sui maschi all'inseguimento, poi la formazione si ricompatta e Marco Giandoso è in prima linea contemporaneamente concentrato a prendere le misure ai suoi avversari. Parimenti in allerta su più fronti il compagno di squadra Luca, sempre nell'anima dell’ariete formato dai ciclisti più veloci che aggrediscono l’asfalto a furia di pedalate.

Il triangolo rosso dell’ultimo chilometro prima del traguardo è decisivo ed è proprio qui che Francesco Tessari (Off. Alberti Uc Val d’Illasi) e Francesco Bertaiola (Barlottini Lugagnano Dnc), escono dalla scia di Marco e si lanciano in un testa a testa che proclamerà Tessari vincitore.

Nel femminile arriva prima Jessica Burzo (Asd Gs Luc Bovolone) mentre le due cicliste di Asd Cycling Team Ekoi Petrucci, Sara Segala e Giada Fornasiero, sono rispettivamente seconda e terza.

Anche la gara dei G6 vede sin dall’inizio e per quasi metà gara le ragazze precedere compatte i colleghi, ma quando questi finalmente le raggiungono la tensione è alle stelle e si assiste a più di una azione azzardata nel tentativo di guadagnare posizioni.

Aurora Andreotti (Asd Gc Bosaro Emic) avanza spedita all'avanguardia, la sua è una promessa di podio, in barba al fermo forzato che l’ha tenuta lontana dalle competizioni per qualche settimana in fase di recupero da un infortunio.

Poi, uno scarto improvviso nel gruppo trascina l’atleta a terra ed è uno stop che lascia l’amaro in bocca.

Concludono e si qualificano, nel seguente ordine, Anna Scapini (Asd Gs Luc Bovolone), Giulia Dal Ben (Hawaiki – Roncà), Martina Mazzi (Soc. Ciclistica Valeggio), mentre tra i maschi a fare gli onori di casa è Filippo Consolini (Gcd Cage Capes Vc Silvana) seguito da Tommaso Zandonà (Barlottini Lugagnano Dnc), Cristian Remelli (Soc. Cicl. Valeggio), Elia Garbin sempre di casa, Jacopo Ferronato (Asd Cycling Team Ekoi Petrucci) e Riccardo Gustov (Soc. Cicl. Valeggio).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl