Cerca

Calcio

Albarella, che show in Coppa Polesine

Il team di Fecchio asfalta l’Atletico e adesso si concentra sulla gara contro il Grignano

Albarella, che show in Coppa Polesine

Uno straripante debutto nel trofeo provinciale che fa ben sperare per la prima tappa di Terza categoria.

L’Usd Albarella - Rosolina Mare del presidente Marzia Bergo, dopo il convincente avvio di stagione con passaggio del turno di coppa Polesine frutto del pareggio casalingo con il Polesine Camerini e la roboante vittoria esterna di domenica scorsa a Bellombra, si appresta ad iniziare il proprio campionato con la serenità e la speranza di poter recitare un ruolo importante nel campionato di Terza categoria.

Queste le considerazioni del dirigente Tullio Patrian: “Nelle prime due uscite ufficiali la squadra ha già espresso una buona qualità di gioco, frutto dell’ottimo lavoro nella preparazione estiva di mister Giacomo Fecchio e dalla voglia di apprendimento dei ragazzi”.

Continua il ds del neonato club bassopolesano: “Per la nostra prima di campionato andremo a far visita ad un avversario ostico come il Grignano che, dopo la retrocessione dell’anno scorso dalla Seconda categoria, vorrà sicuramente risalire. Certamente sarà per noi un test importante”.

L’Albarella Rosolinamare lamenta alcune assenze pesanti: “Purtroppo domenica mancheranno giocatori di qualità come Bergo, Vitale e Gibin, altri atleti sono acciaccati e saranno valutati nei prossimi allenamenti - spiega sempre Tullio Patrian - ma la rosa a disposizione e la certezza che il gruppo è più importante del singolo ci rendono tranquilli. Siamo convinti che chi scenderà in campo darà il massimo e non farà rimpiangere gli assenti”.

Conclude il dirigente della società: “Domenica cercheremo di imporre il nostro gioco e poi accetteremo con serenità il verdetto finale, Non sappiamo ancora il nostro valore e che spazio ci ritaglieremo in questo campionato, ma l’impegno dei ragazzi e l’entusiasmo di questa nuova dirigenza ci inducono all’ottimismo” afferma Tullio Patrian nel corso del suo intervento.

Nel roboante 1-6 inflitto nella seconda giornata di coppa ai rivali del Bellombra, per la formazione di Fecchio hanno centrato il bersaglio grosso Boccato e Belloni (doppiette), Longhin e Civiero. Tutto facile per l’Albarella contro l’organico di Pezzolato, che poteva contare su appena 11 elementi e zero sostituzioni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy