you reporter

Calcio Serie D

L’Adriese più brutta va ko in casa

L’Union Feltre espugna il Bettinazzi. Capolista colpita e affondata: 0-2. Ma i granata tengono a distanza l’inseguitore Arzignano.

12/12/2018 - 19:02

Partita da dimenticare per l’Adriese di mister Michele Florindo, che tuttavia mantiene salda la vetta grazie al ko dell’Arzignano inseguitore, battuto dal Delta.

E’ stata invece una giornata da incorniciare per la compagine dell’Union Feltrina, che vince ad Adria. Gli ospiti, fin dall’inizio, hanno meritato la vittoria, costruita nel primo tempo e finalizzata nel secondo con grande concretezza. Partita disastrosa per il nuovo portiere Kerozovic che commette ben due errori che portano al gol avversario. Male anche la difesa granata. Un vero peccato per tre punti persi alla luce dei risultati sugli altri campi.

In cronaca, al 2’ punizione di Pasi che mette dentro per Madiotto, il quale non ci arriva per un soffio. Passano quattro minuti e c’è un angolo sempre per la squadra di Feltre, che con Crivaro prova a metterla dentro senza risultato. Al 9’, punizione da posizione laterale per la squadra di casa: Pagan prova a tirare direttamente in porta, ma viene murato da Trevisan, che si fa trovare pronto in barriera. Partita che prosegue con il forcing della formazione di casa, che ci prova con Aliù in area, ma la squadra avversaria esce fuori egregiamente con Salvadori e prova a ripartire, Boreggio ferma fallosamente l’azione.

Al 16’ Marangon mette una bella palla per Aliù che però è di pochissimo in posizione di fuorigioco ed il segnalinee non ha dubbi alzando la bandierina. Un vero peccato, perché il giocatore granata era davanti al portiere. Un minuto dopo Salvadori scatta sulla destra e crossa per Crivaro, che però non ci arriva per un nulla.

Al 22’ Boreggio sbaglia un passaggio indietro e favorisce Madiotto, che intercetta la palla e sembra ormai andare in porta, ma è bravo Meneghello a contrastare di spalla e sbilanciare l’attaccante stesso che perde palla. In questo momento, l’Adriese si mostra molto confusionaria, con diversi passaggi sbagliati e tanti giocatori che non hanno le idee chiare. E’ sempre l’Adriese a tenere il pallino del gioco, con il Feltre costretto a ripartire. Prima occasione vera per il Feltre con Cali che prende palla in area su lancio di Arvia e prova la conclusione al volo in diagonale, ma il pallone esce a fin di palo sulla destra.

Al 33’ Marangon ci prova da fuori area con un tiro di potenza sulla sinistra, ma è bravo Corasanti a bloccare il pallone e rinviare immediatamente per evitare ritardi. Adriese che continua a spingere in avanti e Feltre che sfrutta al meglio le proprie ripartenze con Cali e Crivaro che si mettono in evidenza.

Al 40’ Arvia crossa per Madiotto, che però si fa anticipare da Kerozovic e sfuma l’opportunità di andare in gol. Cambio di fronte e su calcio d’angolo di Marangon, Busetto la spizza di testa e sul secondo palo Calcagnotto manca l’occasione di metterla dentro. Ancora Marangon si fa vedere sulla sinistra, ma la palla si infrange sulle mani di Corasanti. Primo tempo opaco per la formazione di casa, mentre ottima prestazione del Feltre, a cui manca solo il gol per completare una partita veramente di livello.

La seconda frazione di gioco inizia con Marangon che lancia Aliù sulla destra, ma lo stesso viene fermato da Salvadori, autore di una partita eccellente. Adriese che non riesce proprio a ripartire, mentre il Feltre, pur non creando gioco, chiude efficacemente tutti gli spazi e riesce a ripartire nel migliore dei modi. Intanto Cali mette in seria difficoltà la squadra di casa. Al 7’ Franchini su punizione la mette dentro per Crivato che, al volo, la mette dentro, ma l’assistente dell’arbitro aveva già alzato la bandierina del fuorigioco: gol annullato. Cambio di fronte e Marangon lancia Delcarro che infrange il suo tiro su Celestri.

Vantaggio del Feltre con Madiotto all’11’: cross di Franchini e Madiotto brucia letteralmente Meneghello, Kerozovic sbaglia completamente l’uscita e permette il gol di Madiotto di testa in pallonetto. Dopo soli cinque minuti il raddoppio di Crivaro: Madiotto che taglia in due la difesa granata, passaggio filtrante e lo stesso numero 9 feltrino la spedisce sotto le gambe di Kerozovic. Raddoppio del Feltre e Adriese completamente in palla.

La capolista prova a ripartire con Marangon, Buratto e Santi appena subentrati. Ma si vede ancora il Feltre con Franchini, che prova a metterla dentro per Madiotto, Meneghello riesce a sventare il pericolo. Siamo alla mezzora ed il gioco dell’Adriese non cambia, con molta indecisione che non porta a nulla; Corasanti rimane con i guanti puliti. Al 31’ Marangon, non trovando spazi, ci prova di potenza da fuori, ma il pallone esce a fin di palo.

Al 36’ punizione di Santi che non porta a nulla se non alla parata facile di Corasanti, che riceve per la prima volta un tiro da parte dei granata. Al 38’ Aliù si procura una punizione dal limite dell’area, proprio sulla linea, con tutto il Feltre in barriera: Marangon calcia il tiro proprio sulla barriera, rendendo tutto inutile. Al 42’ Delcarro prova ad arpionare un pallone che sembrava perso da Corasanti, cade, ma non è rigore. Il Feltre continua a difendersi senza paura, annullando completamente Marangon e Santi.

Finisce con una sconfitta la gara della peggiore Adriese della stagione, mentre il Feltre ha dimostrato di essere una delle squadre candidate ai prossimi play off. Oltre ad essere la bestia nera della compagine granata.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl