you reporter

Nuoto

In vasca nel segno di Manuel

I ragazzi di Inn.nova si sono dipinti “M” sul braccio per solidarietà con l’atleta trevigiano.

In vasca nel segno di Manuel

In una giornata un po’ particolare i rossoblù Inn.Nova di Adria hanno gareggiato domenica nelle piscine di Mestre. In un clima di completa solidarietà in quanto la giornata in questione è stata dedicata a Manuel Bortuzzo colpito per errore da un proiettile a Roma e costretto a non camminare, forse mai più. Il tam tam tra i ragazzi con i social li ha visti organizzarsi di pennarello nero, a scriversi una grande M sopra la spalla del braccio sinistro a monito del gesto di quei due manigoldi, ma nell’intento assoluto di imprimere coraggio a un atleta che non potrà più aspirare ai propri sogni, ma dovrà reinventarsi la vita. Commovente il momento subito prima della partenza della prima batteria, quando tutti gli atleti si sono uniti in un lungo applauso acclamando a gran voce ”forza Manuel” tutti insieme.

La prima prova per i ragazzi del team Inn.Nova è stata con i 50 farfalla femmine, nella stessa batteria Sofia Ferrari, Emma Casetto e nonostante il ripetersi del proprio personale per la prima e un netto miglioramento di quasi 8 decimi per la seconda, nessuna delle due riesce a ottenere lo scudo per le finali. La compagna Ilaria Veronese invece, migliora il proprio precedente e conferma anche questa specialità nella finale regionale.E’ con la prova dei 50 farfalla maschili che arriva la soddisfazione più grande della giornata, prima con Thomas Ferrari che sotto i 28 secondi non aveva mai nuotato questa gara. In questa giornata non solo ci riesce ma migliora il proprio personale di oltre 8 decimi, agguantando il pass per le finali regionali e portandosi a casa un personal best di tutto rispetto: 27,32 il suo crono.

La ciliegina sulla torta la piazza il capitano Michele Vegro che ottiene senza troppa fatica, il pass ai nazionali giovanili, ed è boato di soddisfazione tra tutti i suoi compagni, uniti nel tifo proprio per lui che si qualifica per la prima volta ai nazionali giovanili in vasca corta in questa specialità col tempo di 25,02. E proprio in appoggio al compagno in corsa per i Criteria erano presenti in questa giornata anche se non gareggiavano, sia Sara Casetto vice capitana che col libro in mano seguiva con un occhio i compagni in gara e con l’altro i compiti arretrati, mentre David Pezzot pronto ad aiutare il coach Massimo Bottaro e a unirsi insieme a tutti gli atleti a quel contributo affettuoso verso Manuel che come tutti loro gareggiava qualche anno fa anche lui in queste piscine, in cerca di ottenere gli stessi grandi obbiettivi.

Continua questa giornata di competizione Elena Lazzaretto nella specialità dei 100 dorso, ma nonostante il clima concentrato e positivo non riesce a migliorare il proprio personale. Nella specialità dei 200 rana Giulia Sartorato mantiene il proprio primato, mentre la compagna Emma Casetto cerca di abbassare il proprio precedente, ma non riesce a imporre il proprio volere e quei 2 secondi non si vogliono staccare dalla sua scia. Tutto rimandato alla stagione in vasca lunga. Per la specialità dei 100 farfalla femmine, Ilaria Veronese rincorre anche lei il personal best, ma anche in questa giornata il primato si allontana lasciandola insoddisfatta.

Nella stessa specialità per i maschi, Nicolò Pellizzari nuota le quattro vasche cercando di mantenere le prime posizioni e subire il meno possibile le onde mosse dagli avversari e batte la piastra di arrivo mantenendo il proprio precedente ma non il piazzamento in finale per questa specialità. Michele Vegro, forte della precedente conferma, nuota mantenendosi molto vicino alla testa della batteria e termina la sua prova migliorando ancora il proprio precedente che lo avvicina sempre di più al suo obbiettivo. Termina questa giornata di gare, Elena Lazzaretto nella prova dei 50 dorso. Buono il suo scatto nella partenza e volenterosa di portare a casa un buon risultato, la si vede toccare la piastra di arrivo con un nuovo personale migliorando il precedente di ben 4 decimi.

Il tecnico Massimo Bottaro si dice soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: “Contento per Michele e per Thomas che hanno raggiunto i loro obbiettivi e questo sta a dimostrare che il duro lavoro fatto finora porta i suoi frutti”, queste le parole del tecnico a fine giornata, che si dice anche dispiaciuto per quei giovani atleti che non ci sono riusciti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl