you reporter

Rugby

"L'aspetto mentale farà la differenza"

Ecco la probabile formazione. L’allenatore Casellato: “Dobbiamo dare il massimo”.

"L'aspetto mentale farà la differenza"

Ultimi ritocchi per la formazione rossoblù prima della finalissima di sabato. Durante la settimana i Bersaglieri si sono allenati solo mercoledì con una doppia seduta, mentre per il resto tutti i giocatori sono stati impegnati in riunioni strategiche per capire come affrontare al meglio la formazione bresciana, oltre che in sedute in piscina per rilassarsi.
Tra le fila della Rugby Rovigo non ci sono assenti, tranne i lungodegenti Modena e Mantovan. Casellato quindi avrà l’imbarazzo della scelta e sabato in campo potrà scendere il miglior XV possibile per questa finalissima della fase a play off.

E’ probabile che la prima linea della Femi Cz Rugby Rovigo Delta sarà composta da Brugnara, Momberg e D'Amico, la seconda da Cicchinelli e Ferro, mentre la terza da Vian, Lubian e Halvorsen. Per quanto riguarda la linea mediana è possibile che la scelta ricada ancora su Mantelli in apertura e Chillon come mediano di mischia. Infine nella zona trequarti saranno presenti Cioffi, Antl, Majstorovic, Barion e Odiete. Una formazione che mette insieme i giocatori con maggiore minutaggio, che fino ad oggi hanno fatto la differenza, anche se tutti per il coach Casellato sono titolari.

Probabile quindi la presenza in panchina di Pavesi, Rossi e Cadorini come prima linea, oltre a Venco, Canali, Angelini, Piva (mediano di mischia) e Nibert. Proprio Piva potrebbe subentrare nel secondo tempo per dare ancora maggiore velocità di gioco, oltre ad Angelini che con i suoi cambi di passo ha dimostrato di essere una grande risorsa per tutta la formazione rodigina in fase d’attacco. La prima linea, composta da Brugnara, D'Amico e Momberg ha sicuramente maggiore spinta di quella in panchina, anche se contro il Padova i più giovani hanno ben figurato.

Chillon saprà essere anche in questo caso indispensabile sia in mediana di mischia e nel caso anche apertura. Tutti si aspettano ovviamente una grande prestazione di Cioffi e Odiete, che sono coloro che fanno la differenza davanti per sfondare la difesa avversaria.

Credo che più di ogni altra cosa sarà la fase mentale a fare la differenza; infatti ormai il dado è tratto ed i giochi sono fatti, per cui è inutile star qui a rimuginare su cosa è giusto e cosa sbagliato: dovremo dare il massimo e basta - commenta il coach della Femi Cz Rugby Rovigo Delta Umberto Casellato - A questo punto sono del parere che conta solo l'aspetto mentale e la voglia che abbiamo noi di vincere questa sfida. Non guardo l'altra squadra, ma solo quello che possiamo fare noi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl