Cerca

RUGBY ROVIGO

Rugby femminile saltato, Zambelli: "Non sapevo dei problemi"

Il presidente della Rugby Rovigo Francesco Zambelli interviene dopo le accuse di disinteresse verso l'attività in rosa lanciate da New Ascaro

41977

Il presidente della Femi Cz Rugby Rovigo Delta Francesco Zambelli

"In riferimento alla comunicazione pervenuta nei giorni scorsi alla società Femi-Cz Rugby Rovigo Delta da parte della New Ascaro Rovigo e riportata dagli organi di stampa, il presidente Francesco Zambelli, tornato in carica il 4 dicembre, fa presente che non era stato coinvolto direttamente o indirettamente in merito alle problematiche relative all'attività della New Ascaro Rovigo. Altresì non era a conoscenza delle attese della stessa New Ascaro Rovigo emerse dai contatti con i precedenti interlocutori".

E' la posizione ufficiale della Rugby Rovigo, perlomeno della attuale dirigenza, alla nota con la quale New Ascaro ha deciso di chiudere la collaborazione finalizzata allo sviluppo del rugby femminili, dopo due anni, accusando la società di viale Alfieri di un sostanziale disinteresse verso l'altra metà della palla ovale (LEGGI ARTICOLO).

"Se non è stata una risposta immediata alla lettera del presidente Raffello Franco datata 4 luglio 2019 - prosegue Zambelli - ciò è dovuto al fatto che in questi giorni la Femi - Cz Rugby Rovigo Delta è impegnata su diversi fronti, primo fra essi la definizione con l'amministrazione comunale del comodato d'uso dello stadio Mario Battaglini".

"Il Presidente Francesco Zambelli si riserva di dare una risposta alla New Ascaro Rovigo quando saranno chiare le modalità della disponibilità degli impianti dello stadio anche per lo svolgimento dell'attività giovanile e femminile".

"Nel contempo - dice ancora la nota - il presidente della Femi-Cz Rugby Rovigo Delta si rende disponibile a incontrare il Presidente Raffaello Franco al fine di conoscere l'attuale situazione della New Ascaro Rovigo auspicando che possa essere ripresa una collaborazione che favorisca l'attività del rugby femminile a Rovigo in una prospettiva di crescita e sviluppo dell'intero movimento rugbystico rodigino".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy