you reporter

RUGBY

Contributi Fir, Bersaglieri a secco

Sono otto i sodalizi polesani finanziati: c’è anche la Monti. Gavazzi: “Sono tanto orgoglioso”

Contributi Fir, Bersaglieri a secco

Neanche un euro per la Rugby Rovigo Delta. Il consiglio federale della Fir, che si è riunito giovedì in videoconferenza, ha approvato la tabella di ripartizione dei contributi del fondo di salvaguardia a favore delle società, in relazione all’emergenza epidemiologica in atto. Ma nella tabella di ripartizione dei due milioni di euro stanziati non c’è nemmeno un centesimo per i Bersaglieri: finanziate, invece, altre otto società polesane, con importi che variano dagli 11.133 euro destinati alla Monti ai 1.103 per la Rugby Badia 1981.

La tabella di ripartizione dei contributi straordinari, votata all’unanimità dal consiglio, prevede infatti l’applicazione di un moltiplicatore delle attività svolte da ogni club in relazione all’attività domestica - ad esclusione dell’attività seniores del Peroni Top12 - sino alla conclusione della stagione, deliberata il 26 marzo scorso dal consiglio federale.

Eventuali segnalazioni relative alla partecipazione all’attività domestica potranno essere inviate dai club affiliati, entro lunedì 4 maggio, all’indirizzo email tecnico@federugby.it. L’erogazione dei contributi ai club affiliati avverrà da maggio, con l’applicazione di compensazioni in caso di crediti pregressi vantati da Fir nei confronti dei club affiliati.

Il presidente della Fir Alfredo Gavazzi ha dichiarato: “Mai come in questo periodo così particolare e complesso per il nostro Paese e per il nostro movimento, sono stato tanto orgoglioso di guidare la nostra federazione e presiedere il consiglio. Nel volgere di meno di un mese abbiamo iniziato a porre le basi per mettere in sicurezza il nostro mondo, dando certezze all’intero sistema rugbistico nazionale prima definendo la sospensione definitiva della stagione sportiva e, successivamente, identificando le risorse e i principi di distribuzione delle stesse verso i nostri club. Nelle settimane a venire, insieme al consiglio e alla dirigenza, proseguiremo a lavorare per pianificare un progressivo ritorno all’attività ad ogni livello e porre le basi in vista del ritorno al gioco, nel rispetto e in coerenza con le disposizioni che recepiremo dal governo e dalle autorità competenti”.

Le società polesane che riceveranno i contributi sono: Monti Rugby Rovigo Junior (11.133 euro), Rugby Frassinelle (7.510 euro), Ftgi Rugby Polesine (4.743 euro), Rugby Villadose (2.767 euro), Rugby Villadose Junior (2.569 euro), Amatori Badia (1.976 euro), Rosolina Rugby (1.186 euro) e Rugby Badia 1981 (1.103 euro).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl