you reporter

Calcio

Guai col tesseramento, penalizzato il Medio

Deferita la dirigenza per aver tesserato un giocatore senza gli accertamenti medici sportivi idonei

Guai col tesseramento, penalizzato il Medio

Il Medio Polesine è stato deferito dalla procura federale per quanto riguarda la formazione Juniores. Come si legge dal comunicato, il deferimento è arrivato per il presidente Luca Pavarin, il calciatore Alessandro Bertazzo, i dirigenti Enrico Braghin, Giancarlo Gioso e Tomas Donato per “aver permesso al giocatore Alessandro Bertazzo di essere tesserato senza i dovuti accertamenti medici ai fini dell’idoneità sportiva, nonché senza specifica copertura assicurativa, utilizzandolo in posizione irregolare nel corso di cinque partite del campionato Juniores disputate dal 5 ottobre al 9 novembre 2019”. Per questo motivo la procura ha deliberato l’inibizione di 60 giorni per il presidente Luca Pavarin, mentre di 30 giorni per i dirigenti Enrico Braghin e Giancarlo Gioso e di 20 giorni per Tomas Donato. Il giocatore dovrà scontare tre giornate di squalifica nella prossima stagione sportiva mentre il Medio Polesine partirà con tre punti di penalizzazione nel campionato Juniores, oltre a 300 euro di ammenda.

Fissata, intanto, la data di ripresa del campionato provinciale di calcio a 5 Csi. Come viene sottolineato nel comunicato, il via avverrà nel rispetto delle normative vigenti e le partite saranno giocate in campi all’aperto. La prima gara ad essere recuperata sarà Real Brasserie-Fc Carbonara alle 22 del 24 agosto. Successivamente verranno disputate le rimanenti partite che di fatto chiuderanno il girone di ritorno di questo campionato. Le finali partiranno il 25 settembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl