you reporter

BORSARI RUGBY BADIA

Testa a domenica: arriva il Verona

L'analisi del ds Matteo Equisetto

Testa a domenica: arriva il Verona

25/11/2021 - 10:43

Domenica 28 novembre alle 14.30 sarà ancora la Borsari Rugby Badia ad ospitare ai Nuovi Impianti Sportivi in via Martiri di Villamarzana a Badia Polesine, un’altra squadra: il Verona Rugby. Andrà in scena infatti il match di recupero valido per la quarta giornata di campionato di Serie A. Lo scorso weekend i ragazzi di coach Van Niekerk hanno sconfitto l’Udine Rugby Union FVG 46 a 3. Per l’occasione il direttore sportivo Matteo Equisetto ha commentato il match di domenica scorsa ed ha parlato dei prossimi avversari.

Dopo un periodo in salita è finalmente arrivata la prima vittoria stagionale…

“Il risultato ottenuto domenica fa bene al morale della squadra, siamo riusciti a segnare qualche meta, però bisogna anche dire che abbiamo giocato un primo tempo che ha messo in evidenza diverse lacune dal punto di vista della conquista e dell’avanzamento in drive sempre rispetto ai giocatori e alle potenzialità che hanno. Abbiamo sia i chili che i centimetri per essere una squadra importante e al momento non lo siamo. Dovremmo sicuramente lavorare e l’obiettivo è quello di riuscire a migliorare. Domenica avremo già un bel banco di prova. Il punteggio e la vittoria vanno sempre bene però bisogna anche guardare l’avversario che abbiamo difronte e l’Udine Rugby Union FVG non era così ostico. Paradossalmente abbiamo giocato meglio sotto alcuni aspetti contro il Tarvisium, anche se abbiamo perso”.

A proposito di domenica, la prossima sfida sarà contro il Verona Rugby, squadra che non ha mai nascosto le proprie ambizioni di salire in Top 10. Che match si aspetta?

“Sicuramente Verona non nasconde le proprie ambizioni. E’ una squadra con valori importanti, nella quale i giocatori si allenano come dei professionisti, nel senso che giocano a rugby come lavoro. Per questo riescono ad allenarsi due volte al giorno e hanno una buona struttura per sviluppare il loro gioco. Sinceramente è un avversario da affrontare come ce ne sono tanti in Serie A. C’è da dire che comunque hanno perso anche loro delle partite. Sarà importante per noi mettere un mattoncino in più rispetto a domenica scorsa dal punto di vista della disciplina”.

Quali sono i punti di forza degli scaligeri?

“Sono una squadra quadrata, che se sbagli te la fa pagare segnando punti sia al piede che andando in meta perché hanno sia fisicità che qualità. Verona ha una mischia importante, i trequarti sono giovani e validi. Hanno forse tolto qualche nome di spicco, ma stanno sviluppando alcuni ragazzi interessanti della loro accademia. Mortali al piede è una sentenza, quindi è una squadra completa e pericolosa”.

In che modo Borsari Rugby Badia potrà mettere in difficoltà gli avversari?

“Badia dovrà giocare con grinta, determinazione, disciplina perché hanno un calciatore che non perdona. I biancazzurri dovranno essere competitivi nella conquista, soprattutto in touche e fare una buona partita perché abbiamo giocatori importanti in ruoli importanti. Sono convinto che possiamo fare molto meglio di come abbiamo giocato domenica scorsa contro Udine. Ci sono delle aree del nostro gioco dove siamo all’altezza della situazione, ad esempio in difesa, che è molto buona: abbiamo preso mete esclusivamente da drive in queste quattro partite, quindi l’organizzazione difensiva è stata assimilata ed è svolta con accuratezza. Abbiamo cambiato sistema di gioco nella fase con palla in mano, quindi c’è bisogno di tempo. Quello che sinceramente fino adesso ha un po’ deluso è la conquista”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl