you reporter

BORSARI RUGBY BADIA

"Coronavirus, si sarebbero dovute fermare tutte le squadre"

Ma arriva anche la buona notizia: chiesta la disponibilità di quattro giocatori da parte della Rugby Rovigo

06/01/2022 - 13:59

Era inevitabile. Con l’aumento dei contagi, la Federazione italiana rugby ha preferito stoppare fino al 30 gennaio l’attività rugbistica ad esclusione del massimo campionato italiano di Top 10 e della Coppa Italia. Anche la Borsari Rugby Badia si è dovuta fermare. Il direttore sportivo della società bianco azzurra Matteo Equisetto ha spiegato come lo staff ed i giocatori stanno affrontando questo periodo e ha inoltre dato una notizia importante.

Ancora una volta i campionati vengono fermati…

“Purtroppo sì. Secondo me si sarebbero dovute fermare tutte le squadre, comprese quelle che militano in Top 10. Questa è una situazione che riguarda tutti, indipendentemente dal campionato a cui sei iscritto. Sono convinto che il rugby, a partire dalle giovanili, risentirà di questa pausa. L’auspicio è quello di poter essere nelle condizioni adatte per ripartire tutti il prima possibile”.

Come si è organizzata la Borsari Rugby Badia?

“Gli allenamenti della prima squadra continuano. Stiamo seguendo dettagliatamente il protocollo federale pubblicato nei giorni scorsi e le prescrizioni cercando di essere il più pignoli possibile. Faremo ogni settimana un tampone a staff e giocatori in modo che i ragazzi siano sempre controllati e, allo stesso modo, tutelati”.

Di recente è uscita una nuova regola: a partire dalla stagione 2022/2023 le squadre che avranno più di due prime linee o più di quattro giocatori convocati in Nazionale, potranno chiedere il rinvio della partita in concomitanza tra un match di Top 10, Coppa Italia e Serie A e una partita internazionale. Cosa ne pensa?

“Questa regola potrebbe coinvolgere anche noi, nel caso in cui qualche giocatore venga convocato in Nazionale Under 20. La norma è stata fatta perché l’intenzione sarà quella di farci giocare senza pause e sono d’accordo. Piuttosto che stare fermi, come siamo ora, preferisco giocare tutte partite di fila”.

Nei giorni scorsi è arrivata una buona notizia in società. Ce ne può parlare?

“La Femi-Cz Rugby Rovigo Delta ha chiesto la disponibilità a quattro giocatori della Borsari Rugby Badia di poter giocare durante i match di Coppa Italia, visto le difficoltà derivate dal numero di contagiati all’interno del gruppo squadra rossoblù. Il capitano Fabio Michelotto, la terza linea Nicolò Chimera, e i due centri del 2002 Michael Baccaro e Wian Smit (con passaporto italiano) avranno quindi la possibilità di esordire nei match di Coppa Italia di gennaio”.

Una bella soddisfazione per la società…

“Siamo molto soddisfatti della proposta che ci è arrivata. Sappiamo bene che Fabio Michelotto ha lasciato il Top 10 per motivi personali, ma mentre era a Rovigo ha dimostrato di meritarsi la maglia tutti i weekend. Per Nicolò Chimera sarà una bella occasione per far vedere le sue potenzialità, come anche per i due diciannovenni Michael Baccaro e Wian Smit. A fine mese i giocatori rientreranno poi a Badia come da accordo fra le due società”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl