Cerca

baseball

Buone prove, con un pizzico di rimpianti

A Ronchi dei Legionari pareggio che non chiude del tutto il discorso salvezza

Buone prove, con un pizzico di rimpianti

A Ronchi dei Legionari pareggio che non chiude del tutto il discorso salvezza

A Ronchi dei Legionari l’Itas Mutua Baseball Softball Rovigo coglie un pareggio prezioso in ottica salvezza, ma non manca un po’ di rammarico per aver mancato di un soffio il bottino pieno. La doppia sfida sul diamante delle New Black Panthers non ha tradito le attese: gara uno è andata ai polesani per 6-3, mentre gara due ha visto esultare i locali per 8-7 dopo un finale piuttosto concitato e contestato.

Dopo un inizio abbastanza complicato, con un unico punto colto al primo inning e una difesa che si è fatta sorprendere più volte dall’attacco avversario, l’Itas Mutua Rovigo si è rimessa in carreggiata alla sesta ripresa grazie a quattro corse vincenti, propiziate anche dal bel fuoricampo di Pizzoli. Avanti per 5-3, i polesani hanno hanno controllato il match, trovando all’ultimo turno nel box di battuta il punto della definitiva sicurezza. Molto buona la prova sul monte di lancio di Giacomo Taschin, subentrato all’esperto Crepaldi; di Pietrogrande l’out decisivo che ha chiuso la gara.

Andamento altalenante anche in gara due. Anche questa volta i rossoblù si sono trovati a inseguire gli avversari, trovando il primo punto al terzo inning con Gonzalez, e altri tre al sesto con Bravo, Nosti e Pizzoli. La gara ha continuato a scorrere sui binari dell’equilibrio e si è giunti all’ultimo decisivo inning sul punteggio di 5-4 per i friulani. L’attacco rossoblù ha poi portato altri tre punti fissando il parziale sul 7-5, ma altrettanti ne sono stati segnati dai padroni di casa, complici alcune disattenzioni della retroguardia polesana e un ultimo punto contestato per una giocata dubbia di un giocatore della New Black Panthers interpretata dagli arbitri a sfavore dei rossoblù.

Resta dunque un po’ di rammarico per un pareggio che, con un po’ più di attenzione, si sarebbe potuto trasformare in vittoria piena. L’obiettivo della vigilia è stato comunque centrato in pieno e ora il roster allenato dal coach Soto Diaz staziona al primo posto del Girone E1 della Poule Salvezza sempre affiancato alle New Black Panthers e al Poviglio. Si prevede, dunque, una volata finale ad alta tensione, nella quale le speranze rossoblù di conquistare anche il pass per la prossima Coppa Italia restano più che mai vive.

Si è chiusa in pareggio anche la doppia sfida affrontata sul diamante di casa di via Vittorio Veneto dalle regazze della Serie A2 di softball. Anche in questo caso c’è però qualcosa da recriminare. Contro la Castionese le “Girls” polesane hanno ceduto il passo in gara uno per 5-1 solo agli extrainning, cui si è arrivati dopo un match molto equilibrato: uno solo punto per parte (di Vescovo quello rossoblù) fino al definitivo attacco delle ospiti all’ottavo turno nel box. Buona prova di Bernardi in pedana. La reazione del Rovigo non si è fatta attendere in una gara due dominata e vinta dalle rossoblù 8-1. Un successo mai in discussione, frutto di una solida prestazione in battuta e della solita efficacia in pedana di Sovak, che solo all’ultimo inning ha concesso il punto della bandiera alle ospiti. Grazie al pareggio conquistato le rodigine si mantengono al quarto posto del Girone B.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy