you reporter

Luca Zaia sui flussi dei migranti <br/> "Poca autorevolezza del governo all'Ue"

40457

20/05/2015 - 16:20

VENEZIA - “Il risultato della grande vittoria italiana a Bruxelles è che sarà Roma a comandare un presunto intervento navale di parole, di fatto rinviato sine die e comunque tragicamente vuoto di contenuti operativi. Poi un sonoro schiaffone sull'accoglienza in Ue degli immigrati, già arrivato da 10 Paesi, con dei no pesantissimi come quelli inglese, francese e spagnolo. Alla fine i veri Europei siamo io e la Lega, che il no lo diciamo da sempre, chiedendo misure che blocchino i flussi”. Questa la posizione del presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, sull'esito dei “vertici europei” sull'immigrazione, “che non hanno prodotto altro che parole fumose e rinvii certi”.

“La scarsa autorevolezza del Governo italiano - aggiunge Zaia - si è palesata come mai prima d’ora. L’Europa è disposta a darci qualche bagnarola, magari caricata a salve, da mettere in crociera nel Mediterraneo, e noi siamo entusiasti perché quelle bagnarole le comanderemo, ma di fatto ci ripete, e non da oggi, di arrangiarci e ci dice che se ne riparlerà, parlare non agire, tra più di un mese, il 26 giugno”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl