you reporter

Il presidente Mattarella a Vicenza <br/> "Accoglienza difficile ma necessaria"

42433

17/06/2015 - 12:30

VICENZA - Vicenza ha accolto con calore ieri il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, arrivato nella città palladiana dove, al teatro Olimpico, si è svolta la celebrazione per ricordare i cento anni dalla nascita di Mariano Rumor, politico vicentino che fu segretario della Dc, cinque volte presidente del Consiglio e quattro volte ministro. I bambini delle scuole con le bandierine tricolore hanno salutato poi l’uscita del capo dello Stato dal teatro Olimpico di Vicenza per cantargli l’inno di Mameli.

Mattarella all’uscita si è fermato davanti ai bambini che sventolavano le piccole bandierine tricolori per salutarli, dando loro una carezza. Quindi ha proseguito per corso Palladio, dove i negozi e le case erano addobbati con i tricolori, tra gli applausi e i saluti affettuosi dei tanti vicentini, presenti per accoglierlo.

"L'accoglienza è difficile complessa e necessaria e occorre solidarietà e intelligenza e sono cose di cui il nostro paese è capace di fare uso", ha detto Mattarella a proposito delle difficoltà nell’accoglienza ai profughi in arrivo nel nostro paese, tema caldo di questi giorni. "Mariano Rumor ha riversato nelle istituzioni la cultura della sua città, la laboriosità, il dinamismo economico, la sensibilità sociale e la tradizione culturale di Vicenza".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl