you reporter

"Un'assicurazione anti-catastrofi" <br/> la proposta del governatore Zaia

tornado[1].JPG

14/07/2015 - 14:02

“Stamattina ho ricevuto assicurazioni che il governo nel primo consiglio utile dichiarerà lo stato di emergenza nazionale per la Riviera del Brenta, colpita dal tornado dell’8 luglio scorso. Si tratta di un passaggio fondamentale per veder riconosciuto l’evento che ha devastato uno dei distretti nevralgici del Veneto tra le grandi catastrofi da indennizzare con aiuti pubblici. Ma credo che il Veneto, senza fare sconti a Roma, a fronte delle 32 calamità che hanno colpito il territorio regionale lo scorso anno tra alluvioni, allagamenti, terremoti e trombe d’aria, debba pensare a un Fondo mutualistico contro i danni catastrofali da alimentare con i contributo di tutti i veneti”.
E’ quanto ha comunicato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, in apertura dei lavori del Consiglio regionale dedicato alla discussione del programma di legislatura. Zaia si è quindi soffermato sulla “tragedia” che ha sconvolto la settimana scorsa Dolo, Cazzago, Pianiga e parte di Mira. Il bilancio conta un morto, 92 feriti, un centinaio di abitazioni distrutte, 350 veicoli da rottamare, mentre i danni complessivi stimati aumentano e sono nell’ordine di almeno 100 milioni di euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl