you reporter

Rogo di protesta contro i migranti <br/> ancora polemiche a Bagnoli di Sopra

45295

13/08/2015 - 15:00

PADOVA - Fiamme nell'ex base militare San Siro a Bagnoli di Sopra, nel padovano. Ignoti hanno tagliato la rete di recinzione nella serata di martedì e appiccato il fuoco ad alcune sterpaglie. Tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco, allerati da alcuni residenti della zona, che hanno domato le fiamme.

La chiamata è arrivata da alcuni residenti, tra cui il sindaco Roberto Milan, che da alcuni giorni stanno effettuando delle "ronde” davanti all'edificio, individuato come possibile hub provinciale per i profughi. La struttura non è stata comunque coinvolta dal rogo. L'ipotesi più palusibile avanzata anche dai carabinieri, giunti sul posto, è che sia stato proprio un gesto di protesta contro le intenzioni di impiegare l'edificio per accogliere i migranti.

A tal proposito, i membri del comitato "Bagnoli dice no" si sono dissociati da quanto accaduto, e, sulla loro pagina Facebook hanno postato alcuni messaggi: "Noi del comitato reputiamo tale gesto una pagliacciata ed un'incoscenza. Ribadisco personalmente che noi del comitato questa sera eravamo ad una manifestazione a monteortone a sostenere una causa come la nostra". "Ritengo doveroso rassicurare i Padovani in merito alla gestione ed alla tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica da parte della Prefettura e di tutte le istituzioni ad essa preposte - ha dichiarato il prefetto di Padova Patrizia Impresa - la verifica, la programmazione ed il coordinamento degli interventi in materia di sicurezza è infatti oggetto di costante ed elevata attenzione e trova, come previsto, ampia trattazione nel corso delle riunioni di coordinamento delle forze dell’ordine".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl