you reporter

Zaia rilancia l'allarme immigrazione <br/> "Paghiamo l'incapacità del governo"

Emergenza profughi

zaia[1].JPG

Luca Zaia

14/10/2015 - 14:19

“Lo tsunami finanziario e procedurale causato dalla gestione caotica dell’immigrazione firmata dalla premiata coppia Renzi-Alfano sta per arrivare: decine di milioni l’anno solo in Veneto per procrastinare praticamente sine die il contributo di 35 euro al giorno pro capite a migranti in attesa di essere valutati dalle commissioni per lo status; centinaia di ricorsi sulle spalle dei giudici che dovranno lavorare circa un anno per ogni caso. Gli Italiani e i Veneti stanno pagando a caro prezzo l’incapacità del Governo di gestire il fenomeno”.

Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia lancia un nuovo “allarme immigrazione” legato ai costi e ai tempi delle procedure che, “in teoria – sottolinea – dovrebbero concludersi con il rimpatrio dei non aventi diritto. Il Veneto non si tirerà mai indietro se c’è da aiutare i veri sofferenti, ma qui siamo di fronte a un insulto ai tanti Italiani e Veneti ridotti in povertà dalla crisi che 35 euro al giorno per almeno due anni se li sognano. Apprendiamo che in una sola provincia Veneta, Vicenza, il costo di questa ingiustizia potrebbe arrivare a 26 milioni di euro in due anni. Non si può e non si deve fare”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl