you reporter

Dal governo 11,2 milioni di euro <br/> per i Centri per l'impiego del Veneto

Lavoro

51311

09/12/2015 - 12:00

VENEZIA - Il governo ‘stacca’ un assegno da 11,2 milioni di euro per mantenere in attività in Veneto, sino a fine 2016, la rete dei servizi per l’impiego.

Questo il significato della convenzione siglata oggi a palazzo Balbi tra il ministro del lavoro Giuliano Poletti e il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, affiancato dell’assessore al lavoro Elena Donazzan.

Con la firma della convenzione, Governo e Regione Veneto danno così continuità alle rete di servizi per lavoratori, disoccupati e inoccupati che vede operare nel territorio 39 centri per l’impiego pubblici e oltre 130 servizi privati accreditati. Una rete di sportelli che garantisce i servizi di politica attiva del lavoro e di ricerca occupazionale ai 145 mila disoccupati veneti in cerca di lavoro e che sta offrendo il primo aggancio agli oltre 50 mila under 29 che hanno aderito al programma Garanzia Giovani.

La convenzione, valida per il biennio 2015-16, dà attuazione all’accordo quadro tra Governo e Regioni in materia di politiche attive del lavoro, regolando rapporti e rispettivi obblighi in materia di servizi per l’impiego, in attesa che la futura riforma costituzionale stabilisca le competenze in materia di politiche attive per il lavoro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl