you reporter

Lo shopping natalizio non decolla <br/> i livelli pre-crisi restano lontani

Consumi

shopping[1].JPG

15/12/2015 - 14:03

“La sensazione è che nei primi dieci giorni di dicembre i consumatori siano stati ancora molto “attendisti” rispetto agli acquisti dei regali di Natale. Nei negozi del Veneto c'è meno ressa rispetto ai primi 10 giorni del 2014. Ma alla fine sarà un Natale positivo”. Così all’Adnkronos il presidente di Confcommercio Veneto Massimo Zanon, che intravvede "una maggiore voglia di rendere onore al Natale attraverso il rito dei regali, ma ancora una certa cautela per quanto riguarda il budget. Per quanto riguarda la ristorazione, i consumi si concentreranno nel giorno di Natale e dell’ultimo dell’anno".
In Veneto le spese destinate ai regali cresceranno un po’ meno rispetto alla media nazionale, che il Centro Studi Confcommercio stima in aumento del 5% rispetto all’anno scorso. “I livelli pre-crisi restano ancora lontani- spiega il presidente di Confcommercio Veneto - ma aspettiamo che le feste entrino nel vivo prima di scoraggiarci o di cantar vittoria”.
Secondo l’indagine di Confcommercio nazionale, che rispecchia in parte la situazione veneta, resta alta (il 73%) la percentuale di quanti prevedono una festa dimessa, anche se l’86% effettuerà regali. E se il 52,5% ritiene i regali una spesa piacevole, ad aspettare gli ultimi giorni per farli sarà il 37,3% contro il 47,3% nel 2014. Sta andando bene il turismo, con previsioni positive nelle nostre montagne.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl