you reporter

La strage di Berlino, Zaia: "Adesso basta! Subito tolleranza zero"

Le reazioni

67205

Luca Zaia

20/12/2016 - 18:38

“Da tempo ci è stata dichiarata guerra, una guerra non convenzionale da parte di chi non ha regole e scrupoli a uccidere donne, bambini, persone inermi, anche in momenti di gioia. Il Bataclan con tanti giovani brutalmente assassinati tra i quali la nostra Valeria Solesin, Nizza, e ora il mercatino di Natale parlano chiaro.

Non abbassare la guardia non basta più, occorre passare alla tolleranza zero, con leggi speciali che permettano agli Stati di setacciare i territori”.



Così il governatore del Veneto Luca Zaia, che si dice “profondamente addolorato” per le vittime dell’attentato a Berlino e “grato” all’ambasciata italiana che, con un suo pullman, ha assistito e portato in salvo una comitiva di liceali di Treviso, che si trovava nei pressi del mercatino della strage.



“La tragedia di Berlino – evidenzia Zaia – è accaduta tra l’altro in un contesto internazionale drammatico, con l’assassinio dell’ambasciatore russo ad Ankara e con altri allarmi.

Così non può andare avanti – conclude Zaia – l’Europa distratta e sonnacchiosa deve dare un segnale forte, e gli Stati membri devono varare leggi speciali per contrastare il terrorismo in ogni sua forma e l’estremismo religioso che si esplicita con atti da condannare senza se e senza ma”.

Servizio sulla Voce in edicola mercoledì 21 dicembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl