you reporter

Il lato oscuro del web, domani gli incontri nelle scuole

Sicurezza in rete

70937

06/02/2017 - 15:36

Un workshop dedicato al cyberbullismo per sensibilizzare gli studenti a un uso responsabile del web. E' questa l'iniziativa, intitolata "Una vita da social" che contraddistingue il Safer Internet Day di quest'anno, ovvero la giornata mondiale della sicurezza in rete in programma per domani, martedì 7 febbraio.



Saranno oltre cento i capoluoghi di provincia italiani che aderiranno agli incontri promossi dalla Polizia postale e delle comunicazioni insieme al Ministero dell'istruzione. In Veneto, tutte e sette le città capoluogo saranno teatro dell'incontro fra le classi e le forze di polizia, a cui spetterà il compito di mettere in guardia i ragazzi dai pericoli che si annidano nel web, di cui spesso neppure i genitori sono consapevoli o sufficientemente informati.



Gli agenti, però, non dispenseranno soltanto ammonimenti, ma anche consigli su come utilizzare al meglio le possibilità comunicative offerte da internet e dalle community online senza incorrere nel cyberbullismo, nella violazione della privacy e del copyright o in comportamenti dannosi per sé e per gli altri.



La polizia postale del Veneto, in materia di reati commessi in rete ha infatti una vasta esperienza, visto che si confronta quotidianamente con il lato oscuro del web, in cui bullismo, stalking, pedopornografia e diffamazione hanno trovato terreno fertile, provocando pesanti ripercussioni sulla vita reale delle persone coinvolte.



"L’obiettivo di questa giornata - dichiara il Daniele De Martino, dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Venezia - è quello di creare una maggiore consapevolezza, soprattutto nei giovani, su un uso corretto del web e far capire che internet non è un mondo virtuale ma reale".



Se da un lato i ragazzi di oggi hanno fin dai primi anni di vita una grande dimestichezza con le nuove tecnologie, dall'altro è bene educarli a un uso corretto del web perché se digitali si nasce, consapevoli si diventa. E la maturità dei giovani può essere favorita soltanto da un gioco di squadra tra famiglie e istituzioni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl