you reporter

Sicurezza, Zaia: "Servono leggi speciali per tutelare i cittadini"

L'intervento

75689

31/03/2017 - 15:08

Dopo lo scampato pericolo di ieri, con l'arresto a Venezia di una cellula jihadista intenzionata a fare un attentato nel cuore del capoluogo veneto, il presidente della Regione Luca Zaia invoca leggi speciali contro il terrorismo e la criminalità.



“La domanda da porsi - afferma Zaia - è la seguente: riuscirà la legislazione penale italiana a punire come meritano i terroristi, anche a prescindere dal fatto che non sono riusciti a far scorrere il sangue che volevano? E più in generale, le leggi italiane consentono di combattere e punire la criminalità, di qualsiasi estrazione essa sia? La risposta è purtroppo no. La cronaca, magistrati sempre più numerosi che si sentono impotenti nel loro difficile mestiere, i media, oggi dicono purtroppo no”.



Secondo il governatore, è ora di affrontare con coraggio il problema relativo alla sicurezza, riformando una legislazione "colabrodo" che al posto di tutelare i cittadini, sta dalla parte dei colpevoli.



Zaia cita alcuni esempi, riprendendo le parole del presidente dei magistrati italiani Piercamillo Davigo: per una rapina in casa in Romania si rischiano 30 anni di carcere duro, in Italia invece si può cavarsela con quattro. Una disparità che, secondo il giurista, provocherebbe l'importazione della criminalità.



Secondo Zaia sono necessarie, quindi, leggi speciali più restrittive: "Dobbiamo avere il coraggio anche di rinunciare a qualche piccola nostra libertà per riconquistare quella vera, che criminalità e terrorismo soffocano ben più di un po’ di tolleranza zero per delinquenti e terroristi".



Ma per essere efficace, la stretta contro il terrorismo dovrebbe riguardare l'intera Europa, che, secondo Zaia è "lacerata e impotente sull’immigrazione; divisa al punto che gli stati non si scambiano nemmeno tutte le informazioni che servirebbero per una difesa comune della sicurezza e della legalità, capace di fiaccolate di solidarietà, di vertici di parole e di null’altro".




LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl