you reporter

Il caso

Il barista perde la pazienza: in bagno soltanto se presenti la carta d'identità

E' accaduto a Padova, ma rischia di diventare un precedente assoluto. Immaginate cosa succederebbe anche a Rovigo in occasione delle fiere e dei mercati? Le associazioni lo appoggiano.

85811

11/07/2017 - 09:35

di Pier Francesco Bellini

La notizia arriva da Padova, dove il titolare di un bar ha deciso che per usufruire del bagno nel suo locale si deve preventivamente esibire la carta d'identità.

Una decisione che ha scatenato mille polemiche, ma che se dovesse essere avvalorata dal punto di vista legale finirebbe con lo scatenare un putiferio un po' ovunque. Vi immaginate, per rimanere a Rovigo, cosa potrebbe succedere con il mercato del martedì mattina o, ancora di più, in occasione della Fiera d'Ottobre o degli eventi che si svolgono in piazza?

Anche perché al fianco del barista sono scesi in campo le associazioni di categoria.

L’Appe, l’associazione che raggruppa i pubblici esercizi, non ha dubbi: “I bar sono pubblici esercizi, non servizi pubblici. Forse non si può chiedere la carta d’identità, ma ci sono valide alternative".

"L’utilizzo dei bagni – dichiara Filippo Segato, segretario dell’associazione provinciale pubblici esercizi di Padova – è sempre stato un “tema caldo” per la nostra categoria, tanto è vero che spesso viene tirato in ballo dagli esercenti, dai consumatori o dalle autorità".

Secondo l’associazione dei baristi, alla base delle tante incomprensioni c’è sempre un equivoco di fondo, che riguarda la messa a disposizione gratuita dei servizi igienici: "In effetti – conferma Segato – sono sempre numerose le segnalazioni che giungono in associazione, riguardanti la pretesa, da parte dei “clienti” (che in realtà tali non sono) di utilizzare gratuitamente i servizi igienici senza ordinare nulla. In realtà una sentenza del Tar ha definitivamente chiarito che l’esercente può riservare l’utilizzo dei bagni esclusivamente ai clienti del locale, tanto è vero che abbiamo già da allora predisposto un apposito cartello informativo. Non conosco il caso specifico ma, qualora il problema fosse di questo genere, siamo pronti a coadiuvare l’esercente...".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl